Rep. Ceca-Danimarca 1-2: Schick non basta, Maehle in semifinale

Stryger Larsen offre l'assist a Delaney (5'), l'atalantino regala il 2-0 a Dolberg (42'). L'ex Samp e Roma accorcia al 49'
Rep. Ceca-Danimarca 1-2: Schick non basta, Maehle in semifinale© Getty Images

BAKU (Azerbaigian) - Dopo il roboante 4-0 inflitto al Galles negli ottavi di Euro2020, la Danimarca supera anche l'esame Repubblica Ceca, reduce dal netto successo contro l'Olanda di De Ligt, ed approda in semifinale, a 29 anni dall'ultima volta, dove attende la vincente di Ucraina-Inghilterra. Allo Stadio Olimpico di Baku, in Azerbaigian, va in scena l'uno-due danese in avvio e chiusura di primo tempo, rispettivamente con Delaney (su assist di Stryger Larsen) al 5' e Dolberg (su una prodezza di Maehle) al 42'. La reazione ceca nella ripresa porta al gol di Schick, il 5° in altrettante partite dell'Europeo, che fissa il punteggio sul definitivo 2-1.

Schick aggancia Ronaldo ma in semifinale va la Danimarca
Guarda la gallery
Schick aggancia Ronaldo ma in semifinale va la Danimarca

Delaney-Dolberg, Danimarca avanti sulla Repubblica Ceca 2-0 al 45'

La Repubblica Ceca affronta l'altra squadra rivelazione del Campionato Europeo: la Danimarca. In campo dal primo minuto ci sono Schick e Barak da una parte, con Kjaer, Stryger Larsen, Maehle e Damsgaard - 21 anni oggi - dall'altraIl match si sblocca subito: è il 5' quando, sugli sviluppi di un corner battuto dall'esterno dell'Udinese, Delaney sovrasta Kalas e di testa batte Vaclik. La nazionale ceca accusa il colpo e per qualche minuto rischia di capitolare. Schick prova a dare una scossa ai suoi con una gran giocata, il cui tiro viene deviato in corner da Maehle (12'). Passano soltanto sessanta secondi, però, e Damsgaard è protagonista di una bella azione personale, limitata in extremis, quindi chance importante Sevcik (14'), che non inquadra per poco lo specchio della porta difesa da Schmeichel. Il botta e risposta continua con Stryger Larsen e Delaney per la Danimarca, Soucek, Masopust, Holes e Barak per la Repubblica Ceca, che cerca di alzare la pressione. In contropiede, arriva il 2-0: l'occasione capitata al 37' sui piedi del doriano Damsgaard, con gli occhi addosso di numerosi club interessati, è il prologo al raddoppio firmato da Dolberg, che deve solo spingere dentro un fantastico assist d'esterno di Maehle. Il primo tempo si chiude con un caloroso applauso di tutto l'Olympic Stadium di Baku per Christian Eriksen.

Schick accorcia, la Danimarca batte 2-1 la Repubblica Ceca

Entra Jankto per la Repubblica Ceca, con lui Krmencik, subito protagonista di un tiro che impegna Schmeichel (45'), seguito immediatamente da Barak (46'). L'avvio è arrembante, è al 47' ci prova - senza fortuna - anche Schick in rovesciata. L'ex esterno di Samp e Roma trova il 5° gol in questo Europeo al 49': il piatto destro sul cross di Coufal riapre le sorti dell'incontro. La Danimarca alza il baricentro e intorno al 55' torna ad aggredire a centrocampo, alzando il baricentro e creando un paio di situazioni potenzialmente pericolosa. L'uno-due non chiuso da Soucek con Schick, però, infiamma i tifosi cechi sugli spalti. Passata l'ora di gioco, il neoentrato Yussuf Poulsen semina il panico sull'out sinistro, poi ha una nuova chance salvata da un miracolo di Soulcek. Al 63' abbandona il terreno di gioco per un infortunio Celustka, esperto centrale della nazionale di ct Silhavy, i cui meccanismi difensivi ne risentono. Poulsen è ancora protagonista di una poderosa discesa ma, stremato, calcia debolmente dal limite. Wass rileva Stryger Larsen a 20' dal termine, mentre Jankto costringe Kjaer ad una chiusura ad "alto rischio autogol" (72'), quindi Schmeichel toglie dalla testa di Soulcek il pallone del 2-2 (74'). Fuori Schick, mentre Maehle si divora il tris all'82', in replica ad una sassata di Darida murata dalla retroguardia. Braithwaite chiede un rigore (generoso) all'89', l'arbitro Kuipers annuncia 6' di recupero, il solito Soulcek crea qualche appresione alla retroguardia biancorossa, ma le speranze ceche si spengono sulla girata di Krmencik, che termina in curva (93'), e sul mancino dalla distanza di Barak, che si spegne sul fondo (95'): 29 anni dopo, quando arrivò ad alzare la coppa agli Europei di Svezia 1992, la Danimarca torna a giocare una semifinale.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...