Euro2020, Ucraina-Inghilterra 0-4: show di Kane e semifinale a Wembley

All'Olimpico di Roma una doppietta del capitano e i gol di Maguire e Henderson eliminano la squadra di Shevchenko: ora c'è la Danimarca sulla strada dei 'Tre Leoni'

Euro2020, Ucraina-Inghilterra 0-4: show di Kane e semifinale a Wembley© EPA

ROMA - Prova di forza dell'Inghilterra, che trascinata da Kane (doppietta) travolge l'Ucraina e stacca il pass per le semifinali di Euro2020, dove sfiderà (sul prato amico di Wembley) la Danimarca che nel quarto di finale del pomeriggio ha superato per 2-1 la Repubblica Ceca. Finisce 4-0 all'Olimpico di Roma dove la squadra dell'ex milanista Andriy Shevchenko - stordita dalle giocate di Sterling e dai cross di Shaw (due assist) - cade sotto i colpi del bomber e capitano inglese (doppietta), di Maguire e di Henderson. Subito sotto, gli ucraini provano a reagire nel primo tempo ma crollano poi a inizio ripresa, lasciando strada ai 'Tre Leoni' di Gareth Southgate che ruggiscono in vista delle decisive sfide londinesi (Italia-Spagna l'altra semifinale).

Euro2020, Ucraina-Inghilterra 0-4: tabellino e statistiche

Southgate sceglie Sancho, out Malinovskyi

Shevchenko sceglie per la sua Ucraina un 3-4-1-2 in cui a sinistra c'è Mykolenko, con Zinchenko più accentrato in mediana: fuori Stepanenko, che si accomoda in panchina dove non siede invece l'atalantino Malinovskyi, in tribuna a far compagnia all'infortunato Besedin (messo ko negli ottavi da una dura entrata dello svedese Danielson). Sull'altro fronte invece Southgate abbandona la difesa a tre sfoderata nell'ultima sfida vinta a Wembley contro la Germania e schiera l'Inghilterra con un 4-2-3-1: in infermeria Saka, viene 'sacrificato' anche l'esterno Trippier (con Walker che fa il terzino a destra) per far posto a Sancho e a Mount sulla linea dei trequartisti, davanti alla coppia di centrocampo formata da Rice e Phillips e a sostegno del bomber Harry Kane.

Euro2020, il programma delle semifinali: date e orari

Pronti, via ed è subito Kane

Ed è proprio capitan Kane a prendersi subito la scena, quando Sterling vede il suo movimento e lo mette davanti al portiere dove il centravanti del Tottenham (corteggiato dalle big d'Europa) non sbaglia: dopo nemmeno quattro minuti l'Inghilterra è già avanti e la strada si fa ancora più in salita per gli ucraini. Il vantaggio dà intanto ancora più sicurezza ai 'Tre Leoni', che fanno girare la palla e giocano in scioltezza ma rischiano al 17': passaggio sbagliato intercettato da Yaremchuk che si invola verso la porta inglese dalla sinistra e con un rasoterra mancino testa i riflessi di un Pickford, bravo a rifugiarsi in corner. Una fiammata estemporanea, perché l'Ucraina rimane timida contro un'avversaria che ora non ha alcun interesse ad alzare i ritmi ma prova comunque ad assestare il colpo del ko, prima con la testa di Kane (palla alta al 27' sul cross di Shaw su punizione) e poi con Rice, che dopo una grande giocata di Sterling sul fondo dell'area piccola calcia forte dal limite trovando i guantoni di Bushchan. 'Sheva' non può essere soddisfatto dei suoi e così, quando il centrale Kryvtsov si fa male, decide di inserire Tsygankov per passare al 4-3-3 ma deve ringraziare ancora il suo portiere che dice di no a Sancho (40'). Il nuovo atteggiamento tattico porta comunque dei benefici agli ucraini: si vedono alcune buone triangolazioni e i primi blitz in area avversaria, ma Zinchenko viene murato (36') e sfila poi a lato del palo la palla calciata al volo da Shaparenko (43'). 

Euro2020, risultati e calendario

L'Inghilterra vola in semifinale con Kane: Ucraina battuta 4-0
Guarda la gallery
L'Inghilterra vola in semifinale con Kane: Ucraina battuta 4-0

Crollo dell'Ucraina, festa inglese

Una sveglia tardiva quella degli ucraini, che vanno al riposo sotto di un gol ma danno comunque l'impressione di poter in qualche modo rientrare in partita. Segnali di vita spenti presto dagli inglesi che nella ripresa, iniziata senza nuovi cambi, partono ancora più forte di quanto fatto nel primo tempo: basta infatti un minuto a Maguire per raddoppiare di testa (sovrastato Matvienko) sulla punizione conquistata da Kane e calciata da Shaw. E ancora il terzino, liberato al cross sulla sinistra da un colpo di tacco di Sterling, si ripete poco dopo mettendo il pallone sulla testa di Kane che tutto solo in area cala il tris (50'). L'Ucraina è al tappeto ma 'Hurricane' non mostra pietà e con uno splendido sinistro al volo cerca di portarsi via il pallone del match: a negargli la tripletta con la punta delle dita è Bushchan che si arrende però sul successivo corner, battuto da Mount per la testa del neo entrato Henderson (fuori Rice). Al 63' l'Inghilterra è sul 4-0, la semifinale è in tasca e c'è spazio per Trippier, Rashford, Bellingham e Calvet-Lewin (fuori Shaw, Sterling, Phillips e Kane), mentre Shevchenko getta nella mischia Makarenko (al posto di Sydorchuk) che prova invano a superare Pickford (74'). L'ultimo sussulto di orgoglio è il tentativo di Yarmolenko, il cui destro viene però smorzato da Trippier (79'): l'arbitro tedesco Felix Brych non concede nemmeno il recupero e all'Olimpico si scatena la festa degli inglesi.

Euro2020, le classifiche dei gironi

Abbonati a Tuttosport

Riparte la Serie A

Approfitta dell'offerta, leggi il tuo quotidiano a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...