Juve, spunta Belotti. Cairo: “Mai!”

Ma i preferiti dei bianconeri sono Vlahovic, Icardi e Gabriel Jesus. Non solo Dzeko: c’è pure il Gallo tra le alternative al serbo, al brasiliano e all’ex Inter. Variabile CR7

Juve, spunta Belotti. Cairo: “Mai!”© Getty Images

Il mercato è fatto di idee e incastri. Ma anche di sogni, obiettivi e alternative. E nei ragionamenti della Juventus per l’attacco, negli ultimi giorni è spuntato anche il nome di Andrea Belotti a ruota dei vari Dusan Vlahovic (Fiorentina), Gabriel Jesus (Manchester City), Mauro Icardi (PSG) e Edin Dzeko (Roma). Il capitano del Torino non è in prima fila, però c’è. In attesa della decisione di CR7, che non ha ancora sciolto le riserve sul futuro, il nuovo dg Federico Cherubini, il vice presidente Pavel Nedved e Massimiliano Allegri stanno ragionando su diverse tipologie di centravanti. Differenti per caratteristiche, curriculum e costi. Una cosa è certa: oltre a rinnovare il prestito annuale di Alvaro Morata (l’Atletico incasserà 10 milioni), la Juventus acquisterà un’altra punta.

Chiellini-Bonucci, sfida in azzurro sotto gli occhi di Belotti
Guarda la gallery
Chiellini-Bonucci, sfida in azzurro sotto gli occhi di Belotti

Il Gallo non sarebbe l'erede di CR7

E potrebbero essere due in caso di separazione dal cinque volte Pallone d’Oro portoghese. Belotti, apprezzato da Allegri già nella sua prima vita bianconera, rientra nella rosa dei goleador oggetto di valutazioni a prescindere dalla scelta di Ronaldo. Tradotto: il Gallo non sarebbe l’erede di Cristiano (per quel ruolo si pensa a Icardi, Gabriel Jesus, Vlahovic). Piuttosto, proprio come Dzeko e Milik (Marsiglia), il granata potrebbe diventare una punta con cui rifinire il reparto. I motivi sono diversi: dal carattere al senso del gol (è sempre andato almeno in doppia cifra per 6 campionati consecutivi in una squadra non di primo piano ed è il miglior bomber azzurro della gestione Mancini con 8 reti), dalla generosità in stile Mandzukic (altro pallino di Allegri) all’abilità nel gioco aereo. Gli aspetti tecnico-tattici si mischiano ad altre tre considerazioni importanti. Belotti è Under 30 (27 anni), Nazionale azzurro e soprattutto ha il contratto che scade tra un anno. In caso di mancato rinnovo, il Torino rischierebbe di perdere il proprio leader a parametro zero fra dodici mesi. Non a caso ci sono club (su tutti la Roma), che in queste settimane sono andati anche oltre i ragionamenti e le valutazioni della Juventus.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...