Juve-Paratici, che incroci: da Gabriel Jesus a Vlahovic, occhio al Tottenham dell’ex dg

L’uomo mercato dei nove scudetti bianconeri si è trasferito agli Spurs: nel mirino alcuni giocatori tuttora nella lista del suo ex braccio destro Cherubini

Juve-Paratici, che incroci: da Gabriel Jesus a Vlahovic, occhio al Tottenham dell’ex dg© Getty Images

TORINO - Il caso Lukaku 2019 fa giurisprudenza. Quando due dirigenti hanno lavorato per tanti anni a braccetto e si separano - in quel caso Beppe Marotta e Fabio Paratici - è normale che, seppur squadre ed esigenze cambino, alcuni obiettivi restino comuni. Due anni fa la Juventus dell’allora dg Paratici contese all’Inter dell’ad Marotta, suo maestro negli anni in bianconero, il bomber belga, poi trasferitosi in nerazzurro spinto dal rifiuto di Paulo Dybala al Manchester United. Il mercato è fatto così: intuizioni e incastri spesso fanno la differenza. A distanza di due anni la storia potrebbe ripetersi perché nei giorni scorsi Paratici, architetto di grandi colpi (Cristiano Ronaldo su tutti) e di 19 trofei negli undici anni alla Juventus, si è salutato con il club del presidente Andrea Agnelli, non senza commuoversi, per ripartire dal Tottenham. Al suo posto, alla Continassa, è stato promosso quello che negli ultimi anni è stato il fidato braccio destro del piacentino: Federico Cherubini. Le riunioni, le cene e le trattative che i due dirigenti hanno vissuto insieme negli ultimi ventiquattro mesi non si contano. A confermarlo sono gli indizi che filtrano dai salotti delle trattative europee. Se gli spifferi evolveranno in veri e propri duelli in stile Lukaku-Juventus-Inter si capirà presto. Ma una cosa è certa, seppur bianconeri e Spurs abbiano dna differenti, Cherubini e Paratici si sono presentati ai blocchi di partenza con una esigenza simile: quella dell’attaccante top.

Euro2020, per Ronaldo doppietta e record! Superato Platini
Guarda la gallery
Euro2020, per Ronaldo doppietta e record! Superato Platini

Kane vuole andare via dal Tottenham

La Juventus è in attesa di conoscere la volontà di Cristiano Ronaldo, ancora dubbioso tra permanenza o addio, mentre il Tottenham del presidente Daniel Levy ha già registrato - ma non ancora digerito - la voglia di divorzio del suo giocatore più determinante e rappresentativo: Harry Kane. Il 27enne bomber inglese vuole cambiare aria. Magari tanto Cherubini quanto Paratici riusciranno a trattenere i loro campioni, ma ovviamente in questo momento sono obbligati a cautelarsi in vista del peggio. Il problema è analogo: sostituire un attaccante da più di 30 gol. Cristiano Ronaldo ha chiuso la sua terza stagione in bianconero a quota 36. Kane, tra Premier e Coppe, l’ha buttata dentro 33 volte.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Ufficiale, Juve: rinnovato il prestito di Morata fino al 2022
Guarda il video
Ufficiale, Juve: rinnovato il prestito di Morata fino al 2022

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...