Paura Eriksen, malore in campo in Danimarca-Finlandia

Il centrocampista dell'Inter è crollato a terra al 43' del primo tempo. I medici sono intervenuti con il massaggio cardiaco. Decisivo l'intervento di Kjaer

Paura Eriksen, malore in campo in Danimarca-Finlandia© Ansa

COPENAGHEN (Danimarca) - Momenti di paura durante la sfida tra Danimarca e Finlandia, prima sfida del gruppo B agli Europei: il centrocampista dell'Inter Christian Eriksen si è accasciato a terra durante una fase di gioco. Nessuno scontro fisico, nessun contrasto. Eriksen stava per ricevere il pallone dopo una rimessa laterale di un compagno. Immediato l'intervento dei medici, con un massaggio cardiaco.

Eriksen, i compagni fanno scudo intorno al corpo

I calciatori danesi si sono immediatamente resi conto della gravità della situazione e hanno fatto scudo intorno al corpo del compagno per proteggerne la privacy durante i concitati momenti dei soccorsi. Il pubblico è rimasto sconvolto ed ha assistito alle operazioni mediche in religioso silenzio. Solo nel finale, quando Eriksen stava per essere accompagnato fuori dal campo, si è sentito un boato. Simile ad un'esultanza dopo un gol.

Eriksen scortato dai compagni dopo il malore: la moglie in lacrime
Guarda la gallery
Eriksen scortato dai compagni dopo il malore: la moglie in lacrime

Eriksen, il pianto della moglie

Dopo circa un quarto d'ora il calciatore è stato portato fuori dal terreno di gioco in barella. La gara è stata sospesa e i calciatori, insieme agli arbitri, sono rientrati negli spogliatoi. La moglie dell'interista è entrata sul terreno di gioco ed è scoppiata in un pianto ininterrotto. Mentre Eriksen veniva soccorso, alcuni compagni si sono stretti intorno alla consorte. Tra questi il difensore del Milan Kjaer. 

Danimarca-Finlandia sospesa: la disperazione dopo il malore di Eriksen
Guarda la gallery
Danimarca-Finlandia sospesa: la disperazione dopo il malore di Eriksen

La Uefa: sospesa la gara tra Danimarca-Finlandia 

La Uefa , attraverso un tweet, ha comunicato ufficialmente la sospensione della gara tra Danimarca e Finlandia, interrotta per il malore di Eriksen. "La partita di Euro 2020 a Copenaghen è stata sospesa a causa di un'emergenza medica", si legge.

Eriksen, malore in Danimarca-Finlandia: i messaggi dai social
Guarda la gallery
Eriksen, malore in Danimarca-Finlandia: i messaggi dai social

Eriksen, la foto che fa sperare

Sul web sta girando un'immagine che fa sperare. Eriksen cosciente, con gli occhi aperti, mentre viene accompagnato fuori dal campo dai medici.  

La Uefa su Eriksen: condizioni stabili

"Eriksen è stato trasferito in ospedale e le sue condizioni sono stabili - ha comunicato la Uefa in una nota - a seguito dell'emergenza medica che ha coinvolto il giocatore danese Christian Eriksen, si è svolta una riunione di emergenza con entrambe le squadre e gli ufficiali di gara e ulteriori informazioni saranno comunicate alle 19.45".

Federcalcio danese: Eriksen è sveglio, accertamenti in corso

La federcalcio danese attraverso un tweet, fa sapere che "Eriksen è sveglio e sta svolgendo ulteriori esami al Rigshospitalet".

Eriksen, Steven Zhang: "Forza Christian". Il manager: "Respira"

Il presidente dell'Inter Steven Zhang ha voluto inviare il suo personale messaggio di incoraggiamento ad Eriksen: "Forza Christian" ha scritto su Instagram, postando anche una foto mentre stringe la mano al centrocampista danese. "Respira e può parlare" ha detto l'agente di Eriksen all'emittente olandese NPO Radio 1.

Marotta: "C'è cauto ottimismo"

Giuseppe Marotta, dirigente dell'Inter, ha confermato durante la diretta di Sky Sport che c'è cauto ottimismo sulle condizioni di salute del centrocampista danese, al momento sotto osservazione in ospedale. La conferenza stampa dell'Inghilterra, alla vigilia della sfida con la Croazia a Londra, è stata annullata. Nel frattempo al Parken Stadium di Copenaghen i tifosi sono ancora sugli spalti in attesa di nuove comunicazioni rassicuranti sulle condizioni di Eriksen. 

Eriksen stabile. La gara riprende alle 20.30

La Federcalcio danese informa che "Christian Eriksen è sveglio e le sue condizioni rimangono stabili. Rimane ricoverato al Rigshospitalet per ulteriori accertamenti". La sfida tra Danimarca e Finlandia, sospesa dopo il malore del calciatore, verrà ripresa. "Dopo che ai calciatori è stata comunicata la notizia che Eriksen stava bene, si è deciso di riprendere la sfida. La partita si giocherà alle 20.30".

La Uefa: si torna in campo su richiesta dei calciatori

Danimarca e Finlandia torneranno in campo. A comunicarlo è la Uefa attraverso una nota ufficiale diffusa su Twitter. "A seguito della richiesta fatta dai giocatori di entrambe le squadre, la Uefa ha accettato di riprendere la partita tra Danimarca e Finlandia stasera alle 20:30". La gara era stata sospesa nei minuti finali del primo tempo. "Si giocheranno - spiega la Uefa - gli ultimi quattro minuti del primo tempo, poi ci sarà un intervallo di 5 minuti seguito dal secondo tempo".

Danimarca-Finlandia, gara ripresa

Danimarca-Finlandia è ufficialmente ripresa. La nazionale finlandese è stata la prima a rientrare sul terreno di gioco ed ha accompagnato l'ingresso dei danesi con un applauso in mezzo al campo. Dopo il riscaldamento, alle ore 20.30, il match è ricominciato. 

Malore Eriksen, il possibile motivo

"Al 98% Eriksen ha avuto problemi di aritmia". A parlare è il dottor Josep Brugada, cardiologo presso l'Hospital Clínic. "Un evento eccezionale se pensiamo che si tratta di atleti super controllati. Non hanno avuto modo di rianimarlo subito, ma hanno dovuto lavorare in campo per 20 minuti. Quando l'ho visto cadere a terra così, ho avuto brutte sensazioni - ha continuato - Al 98% sono anomalie cardiache. Potrebbero esserci patologie cerebrali o aortiche, ma credo si tratti di aritmie". Il dottor Brugada esclude altre cause. "Se fosse stato un colpo di calore, dopo pochi minuti si sarebbe rialzato, ma non è stato così". Il messaggio della Uefa, che ha rassicurato sulle condizioni di Eriksen è per il dottor Brugada un buon segno. "Significa che Eriksen è ancora vivo. Se è sveglio, quell'arresto cardiaco, a priori, ha avuto per lui poche conseguenze per la pronta diligenza di chi lo ha curato e per la vicinanza dell'ospedale allo stadio”.

Conte e Mancini: "Forza Eriksen"

L'ex tecnico dell'Inter Antonio Conte, in una storia su Instagram, ha postato una foto che lo ritrae insieme ad Eriksen, accompagnandola con questo messaggio: "Forza Chris". Anche il commissario tecnico della nazionale azzurra Roberto Mancini, ha voluto lasciare un messaggio di incoraggiamento all'interista. "I miei pensieri e le mie preghiere sono con Christian. Ci vediamo presto in campo", ha scritto su Twitter. 

Eriksen, i messaggi di Infantino e Ceferin

"I nostri pensieri e i nostri migliori auguri sono per Chris e per la sua famiglia". Lo ha scritto su Twitter il presidente della Fifa Gianni Infantino. Anche Ceferin, presidente della Uefa, ha voluto inviare il suo personale messaggio al calciatore danese. "Momenti come questo ti fanno mettere tutto nella giusta prospettiva. Auguro a Christian una pronta e completa guarigione e prego che la sua famiglia abbia forza e fede. In questi momenti - ha proseguito - l'unità della famiglia del calcio è molto forte e porta a lui e alla sua famiglia gli auguri e le preghiere di tutti. Ho sentito di tifosi di entrambe le squadre che cantavano il suo nome. Il calcio è bello e Christian lo gioca magnificamente".

Kjaer, gesto eroico: il primo a rianimare Eriksen

Secondo il quotidiano inglese Mirror, Simon Kjaer è stato decisivo per il salvataggio di Eriksen. Il difensore del Milan è stato il primo ad accorrere e a tentare di rianimare il compagno, anticipando il lavoro dei medici.

Federcalcio danese: "Eriksen ha parlato con i suoi compagni"

Dalla federcalcio danese arrivano altre buone notizie: dall'ospedale Eriksen ha rassicurato al telefono i compagni sulle sue condizioni. A comunicarlo è il direttore della Federazione, Peter Moller: "Fortunatamente era cosciente quando ha lasciato lo stadio", spiega. "Siamo stati in contatto con lui e i giocatori hanno parlato con Christian". Il sollievo, dopo la grande paura.

Gara conclusa: la Finlandia batte la Danimarca 1-0

Dopo la sospensione, a causa del malore subito da Eriksen, la gara tra Danimarca e Finlandia è ripresa e si è conclusa con il successo della nazionale finlandese 1-0. Decisivo il gol di Pohjanpalo al 59'. La Danimarca ha sbagliato un rigore con Hojbjerg.

Hradecky para tutto, Pohjanpalo gol: gioia Finlandia, Danimarca ko
Guarda la gallery
Hradecky para tutto, Pohjanpalo gol: gioia Finlandia, Danimarca ko

Lukaku, gol e dedica ad Eriksen

Romelu Lukaku ha voluto dedicare il gol, segnato nella sfida contro la Russia, a Christian Eriksen, compagno di squadra nell'Inter, attualmente in ospedale dopo il malore subito durante la sfida tra Danimarca e Finlandia. 

La dedica di Lukaku per Eriksen durante Belgio-Russia
Guarda la gallery
La dedica di Lukaku per Eriksen durante Belgio-Russia

Il cardiologo Vanicelli: "Ho pensato subito a Morosini"

"Fortuna che sia successo mentre Eriksen era in campo". Con queste parole Roberto Vannicelli, cardiologo dello sport e medico della nazionale di pallavolo, commenta ciò che è accaduto a Copenaghen. "Ho ripensato subito a Morosini, mi è sembrato di rivedere la stessa scena - dice - Ma è stato fatto tutto il necessario, per quello che ho visto io. Il soccorso è stato immediato, il protocollo è stato rispettato e ora mi sembra di poter dire che il peggio è passato". Vanicelli paragona ciò che è successo, alla drammatica morte di Astori. "Fortunatamente è successo in campo. Se fosse accaduto in una camera di albergo, come al povero Astori, oggi non parleremmo di un sopravvissuto".

Alicicco: "Diverso dal problema di Manfredonia"

Ernesto Alicicco, ex medico sociale della Roma, ha commentato il malore di Eriksen. "Per fortuna i casi a lieto fine sono tanti, molti di piu' di quelli tragici. Bisogna vedere quando il cuore ha ripreso a battere - ha dichiarato ai microfoni di Radio 1 - perche' se il cuore si ferma per oltre 3' la situazione diventa complicata. Il cuore spesso riparte e poi si riarresta. L'intervento deve essere immediato".  Alicicco ha ricordato l'episodio accaduto a Manfredonia nella trasferta di Bologna nel 1989. "Il cuore in quell'occasione si fermo' per due volte. Quella fu una sincope dovuta al freddo. Le immagini di Eriksen sono confortanti perche' se riesce a tenere la mano sul volto vuol dire che riesce a muovere i muscoli secondo un movimento che gli chiede il cervello e questo e' indubbiamente un buon segno. Altrimenti le mani sarebbero inerti. Bisogna vedere ora quale sia stata la causa dell'arresto".

Barella a Kjaer: "Oltre i colori, uomo vero"

Il centrocampista azzurro Nicolò Barella si è rivolto al capitano danese Kjaer, immediatamente accorso per aiutare Eriksen in campo. "Oltre i colori, complimenti Simon. Capitano e uomo vero" ha scritto su Instagram. Barella ha poi rivolto un pensiero al suo compagno nell'Inter. "Forza maestro".

Il manager: "Eriksen ha parlato con il padre"

Christian Eriksen ha parlato con i compagni di squadra e con la sua famiglia. A confermarlo è Martin Schoote, il manager del centrocampista danese. "Chris ha parlato con il padre e questa e' la notizia che ci rende felice", le sue parole.

Eriksen, la Uefa lo premia Star of the Match

"La Star of the Match di stasera e' Christian Eriksen. Ti auguriamo una pronta guarigione, Christian". La Uefa ha deciso di assegnare il premio di migliore in campo di Danimarca-Finlandia al centrocampista dell'Inter, dopo la grande paura vissuta al termine del primo tempo, quando si è accasciato al suolo per un malore. 

Hakimi come Lukaku, esultanza dedicata ad Eriksen

Dopo Jordan Lukaku, anche Achraf Hakimi ha voluto omaggiare Eriksen, dedicandogli il gol segnato con la sua nazionale. L'esterno dell'Inter, dopo aver realizzato una rete con il suo Marocco nell'amichevole contro il Burkina Faso, ha mimato con le mani il numero ventiquattro, indossato dal danese con la maglia nerazzurra. 

Lukaku: "Ho avuto paura per Eriksen"

Romelu Lukaku è stato il protagonista assoluto della gara tra il Belgio e la Russia. Con una splendida doppietta ha trascinato alla vittoria la sua nazionale. Al termine della gara ha voluto commentare il malore di Eriksen, spiegando la sua preoccupazione per la salute del compagno di squadra nell'Inter. 

Marotta: "Eriksen ci ha mandato un messaggio in chat"

"L'esultanza di Lukaku per Eriksen? Non solo. Lo stesso Eriksen ha mandato poco fa un messaggio nella nostra chat interna, che dimostra il grande affiatamento che c'è nel gruppo squadra Inter". Beppe Marotta, ad nerazzurro è intervenuto ai microfoni di Rai Uno, raccontando la preoccupazione vissuta da tutto il gruppo interista in quei concitati minuti. "Tra di noi ci siamo confrontati tutti da subito, ci siamo telefonati, volevamo notizie precise. Non abbiamo parlato direttamente con Christian, ma con lo staff medico della federazione danese e siamo stati tranquillizati". Marotta ha ricordato l'importanza di Eriksen nel gruppo nerazzurro. "Ha avuto qualche problema di ambientamento, ma Conte ha fatto un gran lavoro e lui si è dismostrato un grande campione. Ce lo teniamo ben stretto e speriamo che risolva presto i suoi problemi".

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...