Giuntoli contro Manna, sfida a tutto campo: i tre nomi del duello Juve-Napoli

Il mercato si infiamma e l'ex dirigente bianconero, ora ds dei partenopei, lavora su obiettivi fino a ieri condivisi dal suo attuale rivale. Ecco tutti i dettagli

Non solo gli incroci sui giocatori delle rispettive rose. La nuova Juventus di Thiago Motta e il nuovo Napoli di Antonio Conte, o meglio, visto che si parla di mercato, la nuova Juventus di Cristiano Giuntoli (alla prima vera campagna acquisti bianconera, dato che l’anno scorso arrivò a luglio) e il nuovo Napoli di Giovanni Manna, ex ds bianconero, potrebbero sfidarsi anche su obiettivi di mercato di proprietà di altri club. Sfide tra le quali quella con le maggiori probabilità di andare realmente in scena ha come oggetto del contendere Lazar Samardzic, ventiduenne talento serbo nato a Berlino che il club friulano aveva acquistato dal Lipsia nell’agosto 2021, giocando d’anticipo sulle big europee.

Le parole di Marino e il tentativo del Napoli

Uno dei tanti colpi nella carriera di Pierpaolo Marino, all’epoca responsabile dell’area tecnica dell’Udinese, che il 12 febbraio raccontava a Tuttosport: « Lo scorso giugno, uno dei miei ultimi atti all’Udinese è stato proprio un incontro con Giuntoli che già lo aveva cercato con il Napoli. Investire su questo ragazzo è come prendere un titolo bancario dal rendimento sicuro. Chi avrà fiducia sarà ripagato». Il Napoli ci aveva provato di nuovo a gennaio, dopo che alla fine della scorsa estate Samardzic era stato a un passo dall’Inter, ed è molto probabile che ci riprovi nel prossimo futuro per rimpiazzare la qualità persa con l’addio di Zielinski.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rabiot, Koop e gli altri

Qualità, a centrocampo soprattutto, la cerca anche la Juventus, che però in questo momento ha altre due priorità rispetto a Samardzic: Adrien Rabiot e Teun Koopmeiners. Il rinnovo o meno del francese condizionerà il mercato, visto che in caso di partenza servirà un sostituto importante, mentre l’olandese è il primo obiettivo per quanto riguarda i centrocampisti offensivi. È il primo anche nella classifica dei più costosi, però (tra gli obiettivi bianconeri), con l’Atalanta che chiede 60 milioni. Se la Juve non dovesse trovare la quadra con i nerazzurri, ecco che Samardzic potrebbe prendere quota come pista alternativa. E accendere la miccia della sfida tra Giuntoli e Manna.

Napoli-Juve anche per Sudakov

Aria di sfida tra Juventus e Napoli che ha aleggiato anche attorno a Georgiy Sudakov, ventunenne trequartista-mezzala dello Shakhtar Donetsk e dell’Ucraina: aria dispersa, però, a metà aprile dal suo rinnovo fino al 2029 con l’inserimento di una clausola rescissoria da 100 milioni (addirittura 150, secondo alcuni). Cifre improponibili per qualsiasi squadra italiana. Se però non dovesse farsi vivo nessun club disposto a sborsarle e lo Shakhtar accettasse di trattare molto al ribasso, il talento ucraino potrebbe tornare in auge.

Non costa niente, invece, Mario Hermoso. O meglio, non costa niente il suo cartellino, visto che il 30 giugno si svincolerà dall’Atletico Madrid. Come sempre accade in queste situazioni, però, costa l’ingaggio: almeno 5 milioni, visto che a Madrid nel prendeva 4. Tanti per il Napoli, ma è un colpo che a Conte piacerebbe, non pochi per la Juventus, che è concentrata a trovare un modo per regalare Calafiori a Thiago Motta. Se però dovesse partire Bremer (piace sempre allo United), l’ingaggio del brasiliano (5 milioni più bonus) sarebbe perfetto per accontentare Hermoso ed Hermoso sarebbe perfetto per sostituire l’ex granata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Non solo gli incroci sui giocatori delle rispettive rose. La nuova Juventus di Thiago Motta e il nuovo Napoli di Antonio Conte, o meglio, visto che si parla di mercato, la nuova Juventus di Cristiano Giuntoli (alla prima vera campagna acquisti bianconera, dato che l’anno scorso arrivò a luglio) e il nuovo Napoli di Giovanni Manna, ex ds bianconero, potrebbero sfidarsi anche su obiettivi di mercato di proprietà di altri club. Sfide tra le quali quella con le maggiori probabilità di andare realmente in scena ha come oggetto del contendere Lazar Samardzic, ventiduenne talento serbo nato a Berlino che il club friulano aveva acquistato dal Lipsia nell’agosto 2021, giocando d’anticipo sulle big europee.

Le parole di Marino e il tentativo del Napoli

Uno dei tanti colpi nella carriera di Pierpaolo Marino, all’epoca responsabile dell’area tecnica dell’Udinese, che il 12 febbraio raccontava a Tuttosport: « Lo scorso giugno, uno dei miei ultimi atti all’Udinese è stato proprio un incontro con Giuntoli che già lo aveva cercato con il Napoli. Investire su questo ragazzo è come prendere un titolo bancario dal rendimento sicuro. Chi avrà fiducia sarà ripagato». Il Napoli ci aveva provato di nuovo a gennaio, dopo che alla fine della scorsa estate Samardzic era stato a un passo dall’Inter, ed è molto probabile che ci riprovi nel prossimo futuro per rimpiazzare la qualità persa con l’addio di Zielinski.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Loading...
1
Giuntoli contro Manna, sfida a tutto campo: i tre nomi del duello Juve-Napoli
2
Rabiot, Koop e gli altri