Napoli, pareggio e qualificazione. La Roma baby va ko a Sofia

I ragazzi di Gattuso fermati sull'1-1 dalla Real Sociedad, passano comunque come primi del girone. I giallorossi, pieni di riserve, perdono 3-1 sul campo del Cska: segna il 18enne Milanese, ma non basta

Napoli, pareggio e qualificazione. La Roma baby va ko a Sofia© ANSA

TORINO - Roma e Napoli chiudono con il sorriso la fase a gironi dell'Europa League: sconfitta indolore a Sofia per la Roma, piegata per 3-1 dal Cska nel gruppo A, ma imbottita di riserve perché già sicura del primo posto e del pass per i sedicesimi di finale. Pareggio con brivido tra Napoli e Real Sociedad, ma alla fine i ragazzi di Gattuso si qualificano come primi nel gruppo F. 

Napoli-Real Sociedad 1-1

Nella prima in casa nello stadio ufficialmente intitolato a Maradona, il Napoli si presenta con Maksimovic al posto di Manolas in difesa, Mertens per Petagna in attacco e il rientrante Fabian Ruiz preferito a Demme in mediana. C’è anche Lozano con Politano in panchina. L’inizio di gara è favorevole agli spagnoli che approfittano di una certa distrazione da parte di padroni di casa: Portu e Willian José impegnano Ospina nei primi 14 minuti. Poi Portu, da pochi passi, spara alto la palla del possibile vantaggio della Real Sociedad. Il Napoli ci prova poco prima della mezz’ora, con una conclusione a lato di Bakayoko. Poi ci pensa Zielinski a sbloccare il match al 35’: il polacco addomestica la sfera con il petto ed esplode un potente destro, lasciando di sasso il portiere Remiro. Nella ripresa il Napoli prova a gestire le forze mentre gli spagnoli spingono alla ricerca del pareggio: Merino manca il bersaglio al 53’ poi gli azzurri si fanno pericolosi con un paio di tentativi di Lozano. Nel finale brivido per il gol del pareggio spagnolo a opera di Willian José. Finisce 1-1, ma il Napoli si qualifica comunque come prima del girone.

NAPOLI-REAL SOCIEDAD 1-1, TABELLINO E STATISTICHE

Zielinski, che gol! Napoli ai sedicesimi nell'esordio dello stadio Maradona
Guarda la gallery
Zielinski, che gol! Napoli ai sedicesimi nell'esordio dello stadio Maradona

Cska Sofia-Roma 3-1

Allo Stadio Vasil Levski di Sofia la Roma, già sicura della qualificazione e del primo posto, si presenta imbottita di rincalzi e giovanissimi con il debuttante 18enne Boer in porta, l’altro 18enne Milanese, alla terza presenza in prima squadra, a centrocampo e l’ivoriano Mory Bamba, anche lui classe 2002 e all’esordio, esterno sinistro di centrocampo. I bulgari partono forte e trovano il gol già al 5’ grazie al portoghese Tiago Rodrigues, con un fendente dal limite dell’area di rigore. La Roma pareggia al 22’ con il “più esperto” dei suoi babies, Milanese, bravo a colpire di destro. Al 34’ Diawara però perde palla su passaggio di Boer, Geferson lancia verticalmente Sowe che raddoppia per il Cska Sofia. Fonseca, in apertura di ripresa, inserisce Smalling, reduce da un infortunio, per fargli accumulare minuti, ma è il Cska ad andare ancora in gol: al 55’ Fazio tocca indietro verso Boer, Sowe però si inserisce, ruba palla e batte il giovane portiere della Roma. Borja Mayoral ha un paio di opportunità di segnare, ma non le sfrutta a dovere. Nel finale di match i giallorossi non rinunciano a giocare, senza però che il risultato cambi. Il Cska vince 3-1: la Roma sorride comunque per il primo posto nel girone.

CSKA SOFIA-ROMA 3-1, TABELLINO E STATISTICHE

Il Cska batte la Roma: gol e gioia super per il baby Milanese
Guarda la gallery
Il Cska batte la Roma: gol e gioia super per il baby Milanese

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti