Roma-United 3-2: doppietta di Cavani, Pogba in finale di Europa League

L'ex Napoli apre le marcature, poi risponde all'uno-due firmato Dzeko e Cristante. Il baby Zalewski regala l'inutile successo a Fonseca

Roma-United 3-2: doppietta di Cavani, Pogba in finale di Europa League© ANSA

ROMA - Serviva un'impresa e impresa non è stata. Il 3-2 maturato all'Olimpico tra Roma e Manchester United, frutto della doppietta di Edinson Cavani (giunto a quota 13 centri in carriera contro i giallorossi) e delle reti di Dzeko, Cristante e del giovane Zalewski, condanna i ragazzi di Fonseca e proietta Pogba e compagni in finale di Europa League per la seconda volta nelle ultime cinque stagioni. Grandi rimpianti in casa capitolina per la tripla clamorosa parata di De Gea su Dzeko, Pedro (fermato anche dal palo) e Mkhitaryan sul risultato di 2-1 a circa 30' dal triplice fischio finale.

Europa League, Manchester United in finale! Roma eliminata
Guarda la gallery
Europa League, Manchester United in finale! Roma eliminata

Roma-United, le scelte di Fonseca e Solskjaer

In 225 precedenti solo due squadre hanno rimontato uno svantaggio di quattro reti dopo la gara di andata nella storia dell'Europa League. Fonseca, fresco di "benservito" dalla società, che dal prossimo 30 giugno accoglierà José Mourinho, cerca l'impresa con un 4-2-3-1: davanti a Mirante ci sono Smalling (ex dell'incontro) e Ibanez, con Karsdorp e Bruno Peres sugli esterni e Cristante e Mancini a centrocampo. Il terminale offensivo Dzeko è supportato invece dal terzetto di trequartisti formato da Pedro, Pellegrini e Mkhitaryan (allo United dal 2016 al 2018). Analogo modulo la risposta di Solskjaer, forte del 6-2 dell'andata: Wan-Bissaka, Bailly, Maguire e Shaw a protezione di De Gea, Van de Beek e Fred in mediana e Greenwood, Bruno Fernandes e l'ex Juve Pogba a ridosso di Cavani.

Roma-United 0-1: al 45' decide Cavani

Mkhitaryan e Pellegrini cercano invano un gol a freddo che potrebbe cambiare la storia dell'incontro, mentre Shaw toglie dai piedi di Dzeko un insidioso pallone messo in mezzo da Karsdorp: la Roma parte forte, lo United non paga dazio per un paio di disattenzioni. Veementi le proteste giallorosse per un'entrataccia di Wan-Bissaka su Bruno Peres: il fallo è di quelli da arancione, l'arbitro opta per il giallo e lo United si salva. Cavani, poi, sciupa due chance clamorose, prima con un pallonetto che scheggia la parte superiore della traversa, quindi centrando in pieno Mirante. Al 28' si arrende per un guaio muscolare Smalling, quarto infortunio dopo i tre patiti all'andata: al suo posto Fonseca manda in campo Darboe, con Mancini arretrato sulla linea dei difensori. Alla mezz'ora Mkhitaryan sfiora il vantaggio con una splendida torsione di testa: palla fuori per questione di centimetri, ma è tutto inutile, la posizione di offside avrebbe vanificato l'1-0 giallorosso. Nuove chance capitoline al 34', con Dzeko che non trova il varco giusto per battere a rete, l'azione che prosegue e De Gea che si oppone al tentativo mancino di Pellegrini, e un giro di lancetta più tardi con una zuccata ravvicinata di Mancini bloccata dal portiere spagnolo. Il risultato cambia al minuto 39 e porta la firma di Edinson Cavani, al 12° gol in carriera contro la Roma: Ibanez non aggredisce Fred, palla in profondità, e l'ex Palermo e Napoli sigla l'1-0 dei Red Devils. Alla formazione italiana servirebbero ora cinque reti per approdare in finale di Europa League. Al 41', invece, l'ex Mkhitaryan si divora il pareggio-lampo. Il primo tempo si chiude con il tiro a giro di Bruno Fernandes che lambisce il palo alla destra di Mirante.

Dzeko-Cristante, poi Cavani e Zalewski: lo United è in finale di Europa League

Ci sono Telles e Williams al posto di Shaw e Wan-Bissaka nelle fila dello United in avvio di ripresa, nessun cambio invece in casa giallorossa, ma a far discutere è un fallo di mano di Maguire all'interno della propria area (48'), sul quale l'arbitro decide di soprassedere. Clamoroso uno-due della Roma in tre minuti: al 57' Dzeko gira a rete un tiro-cross di Pedro dal vertice destro dell'area di rigore inglese, al 60' Cristante beffa De Gea dalla distanza. Incredibile, però, soltanto al 61', la doppia parata del portiere spagnolo su Dzeko prima e Pedro poi, ripetendosi quindi su Mkhitaryan al 62' con il tacco sulla linea di porta. Roma ad un passo dal 3-1, che avrebbe stravolto l'ultima mezz'ora di gioco. Solskjaer richiama accanto a sé in panchina Pogba (sostituito da Matic), mentre Mirante si oppone a Bruno Fernandes e Greenwood si divora il 2-2. L'infortunio occorso a Bruno Peres, che lascerà il posto a Santon, crea un buco sulla sinistra: ne approfitta Cavani al 68', che sigla il pari di testa su cross del portoghese ex Samp e Udinese. Al 73' è il palo a negare a Pedro il nuovo sorpasso giallorosso, quindi Dzeko non inquadra lo specchio da ottima posizione. Fonseca getta nella mischia Borja Mayoral proprio in luogo del bomber bosniaco, con lui anche il baby italo-polacco Zalewski (osservato speciale di Boniek in tribuna) per Pedro: proprio il classe 2002 nato a Tivoli riporta la Roma avanti con un destro al volo (deviato), poi offre invano una ghiottissima opportunità a Mkhitaryan, con l'azione che prosegue e De Gea che si oppone anche a Cristante. La Roma esce a testa alta, lo United vola in finale di Europa League.

TS League europei

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...