Scontri durante Marsiglia-Galatasaray: 3 agenti feriti e 5 arresti

Incidenti e lanci di petardi in occasione del match tra Olympique e turchi, che sono nello stesso gruppo della Lazio

Scontri durante Marsiglia-Galatasaray: 3 agenti feriti e 5 arresti© EPA

MARSIGLIA (Francia) - Cinque tifosi, tre turchi e due francesi, sono stati arrestati dopo gli incidenti di ieri sera, giovedì, in occasione della gara di Europa League Olympique Marsiglia-Galatasaray, finita 0-0 e valida per lo stesso girone della Lazio. L'accusa nei confronti dei cinque è di possesso e uso di congegni pirotecnici. Il capo della polizia del dipartimento Bocche del Rodano, da cui dipende Marsiglia, si è rammaricato, in un tweet, che ci siano voluti "550 agenti di polizia per una partita di calcio. Tre di loro sono rimasti feriti, hanno il mio pieno sostegno". L'incontro è stati interrotto per otto minuti al 39' del primo tempo, quando sono stati lanciati petardi e fumogeni in campo.

Disordini anche prima della partita

Con i supporter del Galatasaray c'erano stati problemi anche prima della partita e le forze dell'ordine avevano fatto anche uso di lacrimogeni. Durante il match invece un fumogeno ha investito un addetto alla sicurezza e un altro ha raggiunto la curva nord dello Stadio Vélodrome, dove si trovavano diversi gruppi di sostenitori del Marsiglia. Sono stati esplosi inoltre svariati petardi e sono seguite alcune provocazioni tra tifosi turchi e marsigliesi. Dopo un secondo tempo tranquillo i tifosi del Galatasaray sono stati invitati a rimanere nella loro area al termine della partita. Poi però sono stati registrati altri disordini. Ai tifosi del Galatasaray non è stato permesso viaggiare da Istanbul a Marsiglia, ma la squadra turca ha un gran numero di sostenitori emigrati che risiedono in tutta Europa. 

Super Offerta sull'Edizione Digitale

La nostra offerta per il Black Friday!

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...