Golden Boy, seconda scrematura: ecco chi resta in gara - VOTA ORA

Secondo taglio effettuato, dai 100 iniziali sono diventati 60 i candidati all'ambito premio di Tuttosport. Votazioni aperte, tutti i dettagli

Golden Boy, seconda scrematura: ecco chi resta in gara - VOTA ORA

Oggi è Ferragosto, cioè la data stabilita per la seconda “scrematura” dei candidati al Golden Boy 2021, trofeo internazionale di Tuttosport che ogni fine autunno premia l’Under 21 messosi maggiormente in luce nel corso dell’anno solare. Come da regolamento, in questa 19ª edizione sono votabili esclusivamente i calciatori tesserati per un club europeo della massima divisione nati a partire dal 1° gennaio 2001. A prescindere dalla loro nazionalità. Lo scorso 15 giugno Tuttosport ha lanciato il primo listone di 100 nomi, poi ridotti a 80 unità a metà luglio e oggi ecco un nuovo turno a eliminazione. Si scende a 60 candidati in un elenco vieppiù competitivo secondo la cadenza sistematica di 20 “tagli” al mese. A metà settembre si arriverà a quota 40 nominati mentre il 15 ottobre verrà diramata la lista definitiva dei 20 finalisti che si contenderanno il premio, detenuto dal "bombardiere" norvegese Erling Haaland del Borussia Dortmund.

VOTA ORA IL GOLDEN BOY 2021

Giuria: giornalisti e lettori

A votare, come da tradizione, una giuria altamente qualificata composta da 40 giornalisti specializzati in calcio estero delle più prestigiose testate del Vecchio Continente. Insieme a loro anche le autorevoli preferenze dei Direttori dei tre quotidiani sportivi italiani (Tuttosport, Corriere dello Sport-Stadio e La Gazzetta dello Sport) più i loro colleghi di ruolo delle principali tv nostrane (RAI, Mediaset, SKY, LA7 e DAZN). I loro insindacabili giudizi saranno in ogni caso “orientati” da quelli dei nostri affezionati lettori che, a loro volta, partecipano al sondaggio online su tuttosport.com votando, segnalando e suggerendo alla giuria tecnica il nome del prossimo Golden Boy. Perché parallelamente ci sarà anche, come già negli ultimi tre anni, l’elezione e la premiazione del “Web Golden Boy”, il giovane talento più “cliccato” sul nostro sito. I giornalisti-giurati entreranno in azione solo ai primi di novembre per decretare il vincitore del “Golden Boy Absolute Best” votando in base alla “shortlist” dei 20 finalisti. Il gran gala di premiazione si svolgerà a metà dicembre a Torino. 

Sondaggio, siamo a 300.000 voti

Dopo i primi due mesi di sondaggio online, i numeri sono da record. Sensazionali. Altissimi. Siamo a quota 300.000 voti fra il primo “step 100” (233.598 segnalazioni) e il secondo “step 80” (oltre 66.000). E mancano ancora oltre 3 mesi alla chiusura delle votazioni sul sito. Ricordiamo che collegandosi semplicemente a questo link chiunque può esprimere la propria preferenza sul talento Under 21 del calcio europeo che sta brillando di più in questo 2021. Anche stavolta verranno azzerati tutti i voti precedenti del referendum online. Come a metà luglio. Ogni mese si ricomincia da capo per una nuova sfida a colpi di clic. Vedremo se i nostri internauti che ci seguono da tutto il mondo confermeranno o meno le preferenze accordate nella prima tornata di voti del “Golden Boy 100” o nella seconda fase “Golden Boy 80”. Due “puntate” che hanno fatto registrare grandi sorprese. Nella votazione chiusasi un mese esatto fa, il “vincitore di tappa” era stato il turco Ersin Destanoglu, ventenne portiere in forza ai campioni del Besiktas. In questa seconda tornata “elettorale” il più gettonato è risultato invece il georgiano Khvicha Kvaratskhelia (ala sinistra dei russi del Rubin Kazan) che ha ottenuto il 47% dei “suffragi” doppiando Destanoglu (21%). 

VOTAZIONI APERTE, VOTA ORA

Pedri risale, irrompe Kaio Jorge

Ma il Golden Boy “Absolute Best”, quello che sarà votato ed eletto dalla giuria giornalistica, non scaturirà da questo binomio. Importantissima, anzi fondamentale, la visibilità internazionale del vincitore. E sotto questo aspetto nessuno ha fatto meglio del 18enne Pedri, titolare nella Spagna eliminata in semifinale, ai rigori, dall’Italia futura campione d’Europa e finalista alle Olimpiadi di Tokyo con la “Rojita” sconfitta dal Brasile nei supplementari. Eletto dall’UEFA miglior giovane di Euro 2020 e unico Under 21 inserito nella squadra ideale del torneo, il talento del Barça è in risalita pure nelle preferenze online dei tifosi: attualmente al 3° posto con quasi il 12% dei voti. È lui, al momento, il favorito alla successione del “re” scandinavo Haaland per il trono del Golden Boy “Absolute Best”. Tra i nomi nuovi nella “Top 60” irrompe di forza il neo-bianconero Kaio Jorge, 19 anni, perla brasiliana ex Santos. Entrano anche il lucano-uruguagio Martín Satriano dell’Inter e il tiburtino di nascita (ma di genitori polacchi) Nicola Zalewski, trequartista della Roma: hanno dato spettacolo sin dalle prime amichevoli estive a cominciare dal sudamericano, autore di una cinquina al Sarnico. Purtroppo è sempre fuori lista il grande talento Ansu Fati, il “Messi nero” del Barça, vincitore dell’ultimo “Web Golden Boy”, il quale solo da pochi giorni ha ripreso gradualmente ad allenarsi dopo la quadruplice operazione al ginocchio che lo ha tenuto lontano dai campi per 8 mesi.

Miniera d'oro: prezzi stellari

Si scrive Golden Boy, si legge (anche) Golden Mine. Una miniera d’oro. Sommando i valori di mercato degli ultimi giocatori che hanno conquistato l’ambìto premio di Tuttosport si raggiunge subito una cifra vertiginosa. Per il detentore del trofeo, Haaland, a Dortmund era giunta nelle scorse settimane un’offerta-monstre da parte del Chelsea. Nell’estate 2019 l’ala portoghese João Félix venne ingaggiato dall’Atlético Madrid che sborsò 127 milioni nelle casse del Benfica. Il suo predecessore nel Golden Boy, l’olandese Matthijs De Ligt, era passato sempre due estati fa dall’Ajax alla Juventus per 75 milioni più 5 di bonus. Nel 2017 Kylian Mbappé si trasferì dal Monaco al Paris Saint-Germain per 180 milioni (oggi ne vale una cinquantina in più). E che dire dell’anglo-giamaicano Raheem Sterling (Golden Boy 2014), ceduto dal Liverpool al Manchester City nell’estate 2015 per 68 milioni e il cui valore attuale è almeno il doppio? O ancora Paul Pogba (Golden Boy 2013) che la Juve vendette nel 2016 al Manchester United per 105 milioni? La nostra giuria ha precorso i tempi.

GOLDEN BOY 2021, VOTA ORA

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...