Tuttosport.com

Lippi:
© CIAMILLO
0

Lippi: "La Juve può vincere la Champions. Nazionale? Mancini bravo con i giovani"

Prima della regata Millevele che lo vede protagonista, l'ex ct della nazionale campione del mondo si esprime sulle italiane in Europa e sull'Italia che "è sulla rotta giusta"

sabato 21 settembre 2019

GENOVA - "Come si fa a sapere se sarà la volta buona che un'italiana vince la Champions?" Marcello Lippi prova a rispondere a questa domanda di difficile soluzione. Dal Salone nautico di Genova dove l'ex commissario tecnico della Nazionale è protagonista della regata delle Millevele 2019, Lippi commenta l'esordio in Champions League delle italiane e il percorso dell'Italia con il nuovo corso di Roberto Mancini. Così l'ex allenatore si esprime sull'Europa: "L'importante è far parte di quel piccolo gruppetto di tre-quattro squadre che se la giocano, e credo che la Juventus ne faccia parte, se il Napoli continua come ha cominciato penso che si farà rispettare". Fiducia nelle italiane, dunque, e non solo per Juve e Napoli: "Del debutto delle italiane in Champions - considerato che le altre nazioni intelligentemente fanno finire il mercato un po' prima e cominciano i campionati un po' prima permettendo ai giocatori una condizione atletica migliore in questo periodo - possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti a parte lo scivolone che ha pagato l'Atalanta, ma si saprà rifare"

"Mancini è uno skipper molto bravo"

Non può mancare ovviamente, il commento sulla Nazionale italiana di calcio da parte di chi, con l'Italia, si è laureato campione del mondo nel 2006. E non può mancare, vista l'occasione, una metafora nautica quantomai azzeccata: "La rotta della nazionale di Mancini mi sembra che sia giusta, lo skipper è molto bravo, Roberto Mancini sta facendo delle cose intelligenti, sta coinvolgendo tanti giovani, sta dando messaggi a tutte le squadre, addirittura chiama dei giocatori ancor prima che esordiscano in serie A, bei messaggi". Nonostante il gran numero di stranieri in Italia, Lippi sottolinea la qualità dei giovani italiani"Quando ero ct della nazionale sceglievo su un 60% di italiani, adesso siamo al 40%, nonostante ciò ci sono tantissimi giovani bravi che fanno parte delle nazionali, questo fa ben sperare". Ottimismo verso il futuro dell'Italia di calcio, sia per quanto riguarda i club che per la nazionale, da parte di Marcello Lippi che prova ad infondere energia positiva con le sue parole.

Lippi Italia Juventus Champions League

Caricamento...