Mancini: “Chiellini e Immobile titolari. Positività? Può capitare a tutti”

Il ct dell’Italia alla vigilia della sfida di Nations League contro l’Olanda: “Bergamo? Ci sarebbe piaciuto essere qui anche con la gente, con una situazione perfetta, già a posto. Non lo è ma ci fa piacere essere qua”

© Getty Images

Immobile sì, Belotti no. Subito una novità di formazione per la sfida di Nations League contro l'Olanda. A svelarla è lo stesso Mancini in conferenza stampa. "Domani giocherà ImmobileCi sarà Chiellini, ci saranno 4-5 cambi rispetto alla partita contro la Polonia", ha aggiunto alla vigilia della sfida. "In amichevole abbiamo provato alcuni giocatori, nelle altre due gare dovevamo decidere dove far giocare Belotti e dove Immobile, abbiamo pensato che quella con la Polonia era la più indicata per Andrea, quella con l'Olanda per Ciro che è un bravissimo ragazzo, ha fatto una valanga di gol, ma ho anche rispetto per la sua stagione che sarà lunghissima”.

Chiellini: "Ronaldo sta bene, stava prendendo il sole"

Mancini: “Positività? Può capitare a chiunque”

"La formazione? Dopo i tamponi...". Il ct  ha provato a sdrammatizzare il momento degli azzurri che hanno visto slittare l'allenamento del pomeriggio per la positività, con bassa carica, di Stephan El Shaarawy. "Speriamo che sia un falso positivo. Un po' di distrazione questo te lo dà, ma non tanto. Bergamo? Ci sarebbe piaciuto essere qui anche con la gente, con una situazione perfetta, già a posto. Non lo è ma ci fa piacere essere qua. Può capitare a tutti di essere positivi, i calciatori poi hanno i bambini piccoli, che vanno a scuola. A novembre qualcuno potrebbe non venire per questo motivo, ma spero possano esserci senza problemi".

Mancini: “Stiamo facendo benissimo”

"Nessuno può metterci in soggezione, ma abbiamo rispetto per tutte le squadre che affrontiamo perché a questo livello sono tutte gare difficili. Affrontiamo una squadra forte con giocatori giovani e che migliora di partita in partita, sarà una bella sfida, quando si affrontano due nazionali di questo livello sono sempre partite dure. Loro con la Bosnia hanno avuto supremazia territoriale e più occasioni da gol, così come noi contro la Polonia, non hanno segnato ma la Bosnia si difende sempre con molti giocatori. L'Olanda fa sempre un calcio spumeggiante e offensivo, ma anche noi stiamo facendo bene, speriamo di fare di più rispetto all'andata e magari di fare più gol”.

Commenti