Lituania-Italia 0-2: Sensi e Immobile gol, Mancini a punteggio pieno

Un gol dell'interista ad inizio ripresa e un rigore del centravanti della Lazio in pieno recupero permettono al ct azzurro di eguagliare il record di Lippi
Lituania-Italia 0-2: Sensi e Immobile gol, Mancini a punteggio pieno© Getty Images

VILNIUS (LITUANIA) - Con un gol di Sensi ad inizio ripresa e un rigore di Immobile nel finale, l'Italia batte la Lituania e mantiene la vetta del gruppo C di qualificazione ai mondiali di Qatar 2022. Mancini, oltre a festeggiare il terzo successo in altrettante gare del proprio girone (più tre, ma con una gara in più sulla Svizzera), eguaglia Marcello Lippi con 25 risultati utili consecutivi sulla panchina azzurra. Ma dal punto di vista del gioco, l'Italia fa un passo indietro. Dopo un primo tempo noioso e con poche emozioni, il ct azzurro indovina la mossa giusta, inserendo Chiesa e Sensi. Lo juventino regala vivacità e brio, l'interista, dopo due minuti della ripresa sblocca il risultato con un gran gol dalla distanza. Immobile fallisce almeno tre palle gol prima di chiudere la sfida dal dischetto. 

Calendario qualificazioni mondiali 2022

Tanto turnover, poche emozioni

Roberto Mancini rivoluziona la nazionale azzurra, affidandosi totalmente al turnover. Donnarumma è l'unico superstite della squadra che ha battuto tre giorni fa la Bulgaria. Nel tridente offensivo viene rilanciato Bernardeschi, che si muove alla destra di Ciro Immobile, con El Shaarawy sulla corsia mancina. A centrocampo torna Locatelli, coadiuvato da Pessina e Pellegrini. In difesa debutto per Toloi, nell'insolito ruolo di terzino destro, con Emerson a sinistra e la coppia centrale  Mancini-Bastoni. L'Italia prova sin da subito a prendere il controllo della partita, ma la manovra non è fluida come al solito e l'atteggiamento particolarmente remissivo dei padroni di casa (che si difendono a pieno organico) non consente agli uomini di Mancini di creare occasioni da gol. Nella prima mezz'ora si registrano solo due tentativi (infruttuosi) di Pellegrini dalla distanza e un paio di palloni pericolosi scodellati in area da Bernardeschi. Immobile svaria su tutto il fronte offensivo, ma è poco assistito, mentre Pessina e Pellegrini (entrambi ammoniti per interventi scomposti) faticano a creare gioco. Per superare la difesa avversaria serve un'idea: Mancini inverte gli esterni e Bernardeschi (spostato a sinistra) crea subito scompiglio: dopo un invitante pallone al centro, sul quale Immobile ed El Shaarawy arrivano in ritrdo, lo juventino trova il corridoio giusto per Pessina: cross basso ed El Shaarawy fallisce l'appuntamento con il gol da due passi. L'ultima occasione del primo tempo è per Emerson,  che a cinque minuti dall'intervallo, ci prova dal limite dell'area, trovando la pronta risposta di Svedkauskas. 

Sensi entra e sblocca il risultato

La ripresa parte con due cambi: Mancini lascia negli spogliatoi El Shaarawy e Pellegrini e li sostituisce con Chiesa e Sensi. E' la mossa vincente. Dopo neanche un minuto Chiesa impegna Svedskauskas, che respinge a fatica il tiro dello juventino, Locatelli si getta sul pallone e serve Sensi, che dal limite dell'area lascia partire un tiro secco e preciso che si insacca in rete. E' un gol che sa di liberazione. Il vantaggio rivitalizza gli azzurri che sfiorano subito il raddoppio con Bernardeschi, che dal limite dell'area calcia di poco al lato. E' un'Italia completamente diversa: Pessina ci prova dal limite, Svedkauskas para e si supera anche sulla ribattuta di Immobile. Al decimo è il turno di Locatelli, che da sottomisura trova ancora la risposta dell'ex portiere della Roma. Si sveglia anche Immobile, che dopo un dribbling in area, calcia col mancino, sfiorando il palo alla sinistra di Svedkauskas.

Sensi e Immobile stendono la Lituania: altra vittoria per l'Italia
Guarda la gallery
Sensi e Immobile stendono la Lituania: altra vittoria per l'Italia

Immobile prima sbaglia, poi chiude la gara

Mancini richiama Emerson e inserisce Spinazzola, poi è il turno di Barella al posto di Pessina. Immobile sfrutta un errore in disimpegno di Slivka per involarsi in area, ma una volta davanti al portiere si lascia ipnotizzare dal numero uno lituano. Al ventesimo prima occasione per i padroni di casa, con un colpo di testa pericoloso di Cernych che si perde al lato. La Lituania prova a sbilanciarsi, lasciando inevitabilmente spazi alla manovra azzurra; Spinazzola si invola sulla sinistra, crossa al centro per la testa di Immobile che dal dischetto del rigore sfiora il palo. Nel momento migliore degli azzurri, la Lituania va vicinissima al pareggio: Bastoni buca un controllo favorendo la corsa di Novikovas che si invola sulla destra e vede Eliosius a centro area, tiro a colpo sicuro e miracolo di Donnarumma. Sventato il pericolo l'Italia si rigetta in avanti. Il duello tra Immobile e Svedkauskas si arricchisce di un nuovo confronto: tiro a giro del laziale da centro area (dopo una bella discesa di Sensi) ed ennesimo miracolo del portiere, che a sette dalla fine dice di no anche ad una girata ravvicinata di Locatelli. Il numero uno lituano sembra imbattibile, ma Immobile si prende la rivincita nell'ultima azione della sfida: in pieno recupero Kazlauskas travolge Barella in area di rigore. Dal dischetto la scarpa d'oro riesce finalmente a battere il portiere avversario. Finisce 2-0 per gli azzurri. Mancini festeggia la leadership e il record di risultati utili sulla panchina azzurra. 

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...