Italia-Lituania 5-0: Kean e Raspadori super, vola Mancini

L'attaccante della Juve fa doppietta, la punta del Sassuolo segna e propizia un autogol, poi ci pensa Di Lorenzo a chiudere la cinquina azzurra

KEAN 8: Evoca sensazione di velocità come una scultura di Balla, rapace sugli errori altrui, attento nei ripiegamenti quando serve, disciplinato a mantenere largo il fronte offensivo. E vede la porta come pochi: sicuri che per la Juventus
rappresenti solo un ripiego di mercato? Berardi (28'
st): ng.© www.imagephotoagency.it

REGGIO EMILIA - Non potevano certo essere due pareggi di fila contro Bulgaria e Svizzera a mettere in discussione i campioni d'Europa. L'Italia scaccia le critiche e schiaccia la Lituania, un 5-0 che restituisce una Nazionale vincente, bella (lo è stata anche nelle altre due partite, a dire il vero) e di nuovo letale sotto porta, con Kean e Raspadori in luce: doppietta per il primo, un gol e mezzo per il secondo perché segna e propizia l'autorete di Utkus. Anche Di Lorenzo entra nel tabellino e chiude la cinquina azzurra, fondamentale per allungare sulla Svizzera seconda (fermata sullo 0-0 dall'Irlanda del Nord e prossima avversaria degli Azzurri nello scontro diretto del 12 novembre), consolidare la vetta nel gruppo C a 14 punti (+6) e raggiungere i 37 risultati utili consecutivi. Imbattibili.

Kean show, l'Italia annienta la Lituania: brilla anche Raspadori
Guarda la gallery
Kean show, l'Italia annienta la Lituania: brilla anche Raspadori

Mancini stravolge la formazione

È un'Italia stravolta nei titolari quella che Mancini lancia al Mapei Stadium, solo Donnarumma, Di Lorenzo e Jorginho (capitano) vengono confermati rispetto alla gara contro la Svizzera, per il resto spazio al turnover. Acerbi fa coppia con Bastoni, a sinistra c'è Biraghi. Le mezzali sono Cristante e Pessina, il tridente è formato da Bernardeschi, Kean e Raspadori, l'attaccante del Sassuolo che gioca nel suo stadio.

Calendario qualificazioni Mondiali

Doppietta di Kean, un gol e mezzo per Raspadori

Due tiri della Lituania senza pretese e due incursioni di Biraghi, l'Italia non rischia e inizia a prendere le misure. All'11' è già 1-0: un retropassaggio sbagliato innesca Kean che in area è glaciale. Gara a senso unico e presto anche in cassaforte grazie a Raspadori, beniamino del pubblico del Mapei, che in dieci minuti mette la firma sul 3-0: al 14' riceve spalle alla porta, si gira e tira trovando la deviazione decisiva di Utkus (autogol); al 24' spinge in porta una palla vagante in area e la rete stavolta è tutta sua, la prima in Nazionale. Italia che non rallenta, anzi serve il poker. Ancora Kean, su assist illuminante di Bernardeschi, inventa il piatto al volo del 4-0 al 29'. Il primo tempo si chiude con gli applausi di tutto lo stadio.

Cinquina Di Lorenzo

Mancini cambia subito ad inizio ripresa, il risultato lo permette, entrano Calabria e Sirigu per Biraghi e Donnarumma. L'atteggiamento resta lo stesso, arrembante, e al 54' porta al quinto gol: il cross di Di Lorenzo si trasforma in un tiro che si insacca alle spalle di Setkus. Il "Mancio" dà respiro ai suoi, inserisce Castrovilli per Jorginho e Scamacca (debutto) al posto di Bernardeschi e regala la doppia standing ovation a Kean che esce e a Berardi che entra, formando l'attacco tutto made in Sassuolo (Scamacca, Raspadori e Berardi). All'84' Castrovilli sfiora il primo gol con l'Italia, destro potente e palo pieno. Ci prova anche Berardi su punizione, fuori di poco. Sono gli ultimi lampi di una notte magica.

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...