Tuttosport.com

Under 21, l’Italia c’è: 2-0 alla Tunisia con Parigini e Kean
© LAPRESSE
0

Under 21, l’Italia c’è: 2-0 alla Tunisia con Parigini e Kean

Buona prova degli Azzurrini di Di Biagio nell’amichevole giocata al Menti: l’attaccante del Torino sblocca il match al 34’, quello della Juventus chiude i conti dal dischetto cinque minuti più tardi

lunedì 15 ottobre 2018

TORINO – Piacevole e convincente il pomeriggio degli Azzurrini di Gigi Di Biagio. Dopo il ko con il Belgio, l’Italia Under 21 vince l’amichevole giocata al Menti di Vicenza contro la Tunisia: 2-0 il risultato finale con le firme di Parigini (già straordinario nell’impegno contro i Diavoli Rossi) e Kean su rigore. Dopo un avvio non esaltante dal punto di vista dello spettacolo, la gara si ‘sveglia’ alla mezz’ora con l’occasione capitata a Mandragora: il tiro è però centrale e Yeferni non ha alcun problema. Nel giro di cinque minuti l’Italia infila l’uno-due targato dai giocatori di Torino e Juventus: prima Parigini la mette dentro di testa sul bel cross di Calabria (34’), poi Kean trasforma il penalty assegnato per la scorrettezza di Hnid su Bastoni (39’) diventando il primo nato negli anni 2000 a segnare con l'Under 21.

U21, Italia-Tunisia 2-0: tabellino e statistiche

VIDO KO - Unica nota negativa l’infortunio di Vido: l’attaccante del Perugia è stato costretto alla sostituzione forzata qualche minuto dopo essere entrato in campo a causa di un contrasto con Khmiri.

LE PAROLE DI DI BIAGIO - "Era importante vincere ed era importante dare continuità al nostro gioco. Ci siamo riusciti nel primo tempo, mentre nel secondo i ritmi si sono abbassati. Abbiamo incontrato una squadra scorbutica che non ci faceva giocare e diventava difficoltoso creare occasioni da gol - ha dichiarato il commissario tecnico degli azzurrini ai microfoni Rai - Passi in avanti rispetto alla sconfitta contro il Belgio della scorsa settimana? Paradossalmente abbiamo giocato meglio in quella partita, però la vittoria fa la differenza. Dobbiamo comunque migliorare negli ultimi 20 metri". Infine su Moise Kean, in rete su calcio di rigore: "È un classe 2000 e non bisogna mai dimenticarlo - ha sottolineato Di Biagio - Noi lo conosciamo da bambino, non è un giocatore 'nuovo' ai nostri occhi. Sta facendo molto bene".

Commenti

Potrebbero interessarti