Spagna-Italia U21 0-0: pari in nove, Italia ancora in corsa

Traversa di Frattesi nel primo tempo, poi una ripresa di sofferenza con le espulsioni di Scamacca e Rovella. La sfida con la Slovenia sarà decisiva per la qualificazione ai quarti

Spagna-Italia U21 0-0: pari in nove, Italia ancora in corsa© Getty Images

MARIBOR (Slovenia) - Nessun gol ma tante emozioni allo stadio Ljdski Vrt. di Maribor (Slovenia), dove l'Italia Under 21 si è dimostrata più forte dell'emergenza (tre gli squalificati dopo il pari all'esordio contro la Repubblica Ceca) è ha ottenuto uno 0-0 contro la quotatissima Spagna. Un pari rocambolesco, arrivato nella sfida tra le due nazionali che hanno vinto più volte l'Europeo di categoria (ben cinque a testa) e al termine di 90' emozionanti: una traversa colpita dalla squadra di Nicolato nel primo tempo con Frattesi e una ripresa di sofferenza, chiusa in nove contro dieci per le espulsioni di Scamacca, Rovella e Mingueza, sigillata allo scadere da un 'miracolo' del portiere Carnesecchi. Finisce così senza reti e con l'Italia, ora seconda nel Gruppo B a -2 dalla Spagna insieme alla Repubblica Ceca (fermata sul pari dai padroni di casa della Slovenia prossima avversaria degli azzurrini), ancora in corsa per qualificarsi ai quarti della massima competizione continentale.

Spagna-Italia U21 0-0: tabellino e statistiche

Le mosse degli allenatori

Squalificati Tonali (3 giornate), Marchizza e Gabbia (un turno di stop), giocano Lovato e Rovella nel 3-5-2 di Nicolato che cambia gli esterni (Bellanova e Frabotta per Zappa e Sala) e conferma il tandem d'attacco Cutrone-Scamacca, mentre Pobega diene preferito a Maggiore in mediana. Sull'altro fronte 4-3-3 per de la Fuente, che apporta solo un paio di modifiche allo schieramento iniziale: Mingueza al posto di Pipa sull'out di destra, Manu Garcia completa il trio con Javi Puado e Cucurella alle spalle di Abel Ruiz, mentre in mediana è ancora titolare il romanista Villar e va invece in panchina l'attaccante milanista Brahim Diaz.

Euro 2021 U21, le classifiche

La traversa ferma Frattesi

L'Italia inizia la gara con grande personalità, giocando fin da subito alla pari con la Spagna che in avvio fatica a trovare spazi nel compatto schieramento degli azzurrini. Cutrone e compagni però non pensano solo a difendersi ed è proprio il capitano a costringere al giallo Guillamon dopo appena un quarto d'ora. Gli iberici ci provano allora dalla lunga distanza con un sinistro poco alto sopra l'incrocio di Miranda (20'), a cui risponde Pobega sfiorando il palo due minuti dopo. In mezzo al campo c'è da lottare per contrastare il possesso palla avversario e sullla lista degli ammoniti finiscono così Frabotta e Frattesi (poi raggiunti da Villar a ridosso del riposo), ma tra i due gialli c'è l'occasione più importante del primo tempo: la pressione dell'Italia è feroce e sull'errore di Guillamon si avventa sul pallone Frattesi, il cui destro dal limite viene però deviato sulla traversa dal portiere Fernandes (30'). La Spagna prova a reagire nel finale di frazione con Abel Ruiz (sinistro smorzato da Del Prato) e poi con Manu Garcia (destro a lato), ma la difesa azzurra regge e si va all'intervallo sullo 0-0.

Spagna-Italia U21 0-0: la traversa ferma Frattesi, rosso a Rovella e Scamacca
Guarda la gallery
Spagna-Italia U21 0-0: la traversa ferma Frattesi, rosso a Rovella e Scamacca

Ripresa di sofferenza

Al rientro dagli spogliatoi c'è subito Pipa al posto di Guillamon nella Spagna, che rischia di far male all'Italia in ripartenza con il diffidato Del Prato costretto a prendere il giallo (salterà la sfida con la Slovenia) per fermare Puado. Al 55' De la Fuente toglie anche il romanista Villar (poco ispirato e già ammonito) per inserire il più fisico Moncayola, ma è Manu Garcia a testare tre minuti i riflessi di Carnesecchi con un velleitario destro. L'Italia ora soffre, inizia a subire il gioco avversario e trema quando vede sibilare a un soffio del palo la palla calciata dal nuovo entrato Moncayola dopo un rapido uno-due con Puado. Serve poi una grande chiusura di Del Prato per murare Abel Ruiz pronto ad approfittare di una leggerezza di Bellanova (68'), mentre alla lista degli ammoniti si aggiunge anche Rovella per un'entrata in ritardo su Zubimendi.

Euro 2021 U21, Gruppo B, il calendario

L'Italia chiude in nove

Con la panchina cortissima il 'temporeggiatore' Nicolato rompe allora gli indugi ed effettua il primo cambio: dentro Raspadori al posto di Cutrone, con la fascia da capitano che passa allora sul braccio di Del Prato. Superata la piccola burrasca l'Italia prova così a ricompattarsi e a ripartire con Frattesi, fermato però con le cattive da Zubimendi (altro giallo al 76') rilevato poco dopo da Fran Beltran. Il ct azzurro chiede calma ai suoi e non gradisce l'ammonizione presa da Scamacca per una sbracciata su Miranda, manda a riscaldare Colombo ma non fa in tempo perché l'attaccante del Genoa ci casca di nuovo poco dopo in un contatto con Mingueza. Secondo giallo equindi il rosso che scatena un effetto domino: testa a testa tra lo stesso calciatore spagnolo e Rovella che va giù, espulsione diretta per Mingueza e seconda ammonizione per proteste all'azzurro. L'Italia ora è in nove e la Spagna va in forcing, ma Carnesecchi alza la saracinesca respingendo su Pipa e compiendo poi un 'miracolo' sul destro di Puado. Il fortino regge e gli azzurrini conquistano così un punto preziosissimo, ottenuto in emergenza, che li lascia ancora in corsa per la qualificazione ai quarti.

Slovenia-Repubblica Ceca 1-1: tabellino e statistiche

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...