L’ultima vergogna della Fifa: i bagarini VIP!

L’ultima vergogna della Fifa: Dunga, il padre di Neymar e il fratello di Ronaldinho sono indagati per bagarinaggio
L’ultima vergogna della Fifa: i bagarini VIP!

RIO DE JANEIRO Da che calcio è calcio il fenomeno del bagarinaggio è sempre stata una piaga con la quale abbiamo dovuto in qualche modo convivere. Nel bene e nel male. Ricordo che ragazzo, quando praticamente tutti i settori popolari degli stadi erano scoperti e quando gli stadi erano pieni, speravo che la domenica piovesse, in modo che i bagarini fossero costretti a vendere i biglietti sottocosto per evitare perdite eccessive. Ma quando è troppo è troppo. La polizia brasiliana ha colto in flagrante alcuni bagarini che rivendevano gli ingressi per la gara inaugurale e altre partite del Brasile e dopo una inchiesta abbastanza veloce ha scoperto che si trattava di biglietti che facevano parte della dotazione Fifa. Un supplemento di indagini ha consentito di scoprire quali fossero i personaggi coinvolti. Ancora non si è arrivati agli accertamenti definitivi, ma i nomi che si fanno sono eccellenti. Risultano indagati per bagarinaggio, fra gli altri, Carlos Dunga, ex calciatore anche di Pisa, Fiorentina, Pescara e ct del Brasile ai Mondiali di quattro anni fa, Neymar da Silva, il padre di Neymar, Roberto de Assis, fratello di Ronaldinho, Jairzinho e Carlos Alberto, campioni del mondo 1970. Che vergogna. Altro che Cartellino Viola. 

Da Rio De Janeiro Gianfranco Teotino

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...