Il caso dell'ivoriano Die «Lacrime non per mio padre»

Il calciatore della Costa d'Avorio è scoppiato a piangere durante l'inno: «Sono fiero del mio paese, la morte di mio padre non c'entra nulla visto che è avvenuta nel 2004»
Il caso dell'ivoriano Die «Lacrime non per mio padre»© LaPresse
ROMA - All'inizio si pensava che il pianto dirotto dell'ivoriano Serey Die prima del calcio d'inizio della sfida contro la Colombia fosse dovuto alla morte del padre, comunicatagli durante il riscaldamento. Poi, però, è arrivata la smentita da parte dello stesso interessato: «Mio padre è deceduto nel 2004. Le lacrime le ho versate per il mio paese di cui vado fiero»

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...