MONDIALI 2018

Qualificazioni Mondiali 2018, Spagna-Italia 3-0: doppietta di Isco e Morata
© LaPresse

Qualificazioni Mondiali 2018, Spagna-Italia 3-0: doppietta di Isco e Morata

Si complica il cammino degli azzurri verso Russia 2018

twitta

sabato 2 settembre 2017

di Patrizio Cacciari

MADRID - Non ha funzionato il 4-2-4 scelto da Ventura per tentare il colpaccio al Santiago Bernabeu. La Spagna ha superato 3-0 l'Italia grazie a una doppietta nel primo tempo di Isco, di gran lungo il migliore in campo, e al gol di Morata nella ripresa. Opaca la prestazione degli Azzurri, mai padroni del gioco, e pericolosi solo in un paio di occasioni con Belotti, uscito stremato dopo 70'. Risultato pesante e complessivamente Nazionale azzurra che esce ridimensionata dal confronto con gli spagnoli, superiori come qualità di gioco e tecnica individuale. Si complica adesso il cammino verso Russia 2018. Non c'è ancora la certezza matematica, ma molto probabilmente la qualificazione azzurra al prossimo Mondiale passerà per i playoff.

LA PRESTAZIONE - Vincere era difficile, forse impossibile. Non solo per la qualità degli avversari, ma anche per la statistica: la Spagna non ha mai perso in casa una gara valida per le qualificazioni mondiali, 45 vittorie e 9 pareggi. Vittorie che diventano 46 dopo il 3-0 all'Italia. Nell'undici azzurro non ha funzionato nulla. Poche idee in avanti, poca organizzazione difensiva, con il centrocampo che ha sofferto enormemente a livello numerico. In più ci si è messa anche la serata storta di qualche big, apparso un po' troppo sottotono. Va riconosciuta tuttavia la straordinaria capacità della Spagna di imporre al match il proprio ritmo e soprattutto la propria filosofia di calcio.

LE RETI - Bellissimi i gol degli spagnoli. Isco ha sfoggiato tutta la sua classe con due grandi giocate: prima la punizione di destro al 12' che non ha lasciato scampo a Buffon, partito leggermente in ritardo, poi al 40' il tagliente sinistro dal limite dopo un controllo che ha spiazzato tutta la difesa azzurra. Morata, entrato nel corso del secondo tempo, al 77' ha chiuso i giochi spingendo la palla in rete dopo un bellissimo duetto con Sergio Ramos.

FISCHI A PIQUE' - Durante la partita i tifosi spagnoli hanno ripetutamente fischiato Gerard Piqué, colonna del Barcellona, che non ha mai legato con il pubblico di Madrid a causa della forte rivalità tra Real e Barça e per alcune vecchie provocazioni. A nulla sono valsi gli appelli nei giorni scorsi di Sergio Ramos: a ogni pallone toccato per Piqué sono stati fischi assordanti.

LE PAROLE DEL CT - Quasi senza parole a fine partita il ct Ventura, rammaricato per la prestazione dei suoi: «Si è vista la differenza di condizione e di qualità: in questo momento noi siamo umani, loro no. Il modulo? Stiamo portando avanti un discorso e non può essere una partita a cambiare tutto. Dobbiamo vedere quello che siamo e quello che vogliamo diventare e con il lavoro saremo più competitivi?», ha dichiarato. Martedì 5 settembre a Reggio Emilia l'Italia affronterà Israele. Un impegno meno proibitivo di quello del Santiago Bernabeu, dove forse "coccodrilli e serpenti" avrebbero fatto meno male di Isco e compagni.

Cronaca e tabellino di Spagna-Italia

Tags: Russia 2018ItalianazionaleSpagnaVentura

Tutte le notizie di Mondiali 2018

Approfondimenti

Commenti