MONDIALI 2018

Italia, Ventura: «Obiettivo raggiunto: abbiamo meritato di vincere»
© EPA

Italia, Ventura: «Obiettivo raggiunto: abbiamo meritato di vincere»

Le parole del ct della Nazionale al termine della gara contro l'Albania: «Il gruppo ha qualche limite ma ha voglia di fare bene»twitta

lunedì 9 ottobre 2017

ROMA - Non del tutto felice Gian Piero Ventura al termine della partita vinta contro l'Albania per 1-0, grazie al gol di Antonio Candreva. Ai microfoni di Rai Sport ha commentato il successo e il raggiungimento dei playoff come testa di serie: «Abbiamo raggiunto l'obiettivo che ci eravamo prefissati. Abbiamo buttato via tanti palloni ma come personalità c'è stato un chiaro passo in avanti. I rischi che abbiamo corso sono stati tutti causati da nostre ingenuità ma stasera abbiamo meritato di vincere per tutto quello che abbiamo creato. I ragazzi hanno letto bene le situazioni e hanno messo tutto in campo. Dobbiamo avere il tempo di crescere. Perché non ho esultato al gol di Candreva? Ero felice dentro, soprattutto per i miei giocatori. Questo è un gruppo importante che ha qualche limite ma una grande voglia di fare bene. Cosa mi aspetto dai playoff? Sicuramente di recuperare qualche giocatore. Ero sereno nei momenti drammatici, lo sono anche adesso dopo questa vittoria», ha concluso il ct azzurro.

CANDREVA - Ha parlato anche l'uomo del match, Antonio Candreva, che commenta il periodo non brillante dell'Italia: «Ci siamo riscattati, questo era fondamentale. Dopo il pari contro la Macedonia c'era un po' di timore ma ci siamo ripresi alla grande. Una vittoria qui non era affatto scontata. Prima di questa gara ci siamo parlati e sapevamo di doverci ricompattare in vista dei playoff. Per noi e per tutto il paese è fondamentale andare in Russia. Dovremo metterci l'umiltà e lo spirito italiano di sacrificio che da sempre ci contraddistingue. Chi saranno le nostre guide? Dovremo seguire come sempre lo zoccolo duro di questa squadra che sono i nostri senatori».

Tags: Mondiali 2018Italia

Tutte le notizie di Mondiali 2018

Approfondimenti

Commenti