MONDIALI 2018

Sampaoli: «Messi ha sofferto come nessuno in Russia»
© REUTERS
0

Sampaoli: «Messi ha sofferto come nessuno in Russia»

L’ex ct dell’Argentina torna ai giorni del Mondiale: «Se non vince, è lui che concentra tutte le critiche»

martedì 9 ottobre 2018

TORINO - Ogni partita della Coppa del Mondo 2018 è stata "una sofferenza" per l'Argentina. Lo ha dichiarato l'ex allenatore dell'Albiceleste Jorge Sampaoli in un’intervista a Marca, in cui si rammarica per l'enorme pressione che ha pesato sulla sua squadra in Russia. "Il peso sulle spalle di questa squadra era troppo pesante, siamo stati tutti spinti all'obbligo di vincere e questo ha reso difficile far emergere il talento", ha aggiunto. Da un punto di vista personale, l'ex ct ha detto che "il 95% delle persone pensava che Jorge Sampaoli potesse guidare all'Argentina al titolo di campione del mondo. Ma quando abbiamo fallito, le critiche sono piovute su di me. Ma io non ho rancore verso chiunque". Per quanto riguarda la stella Lionel Messi, il cui futuro nella selezione è incerto, Sampaoli ha assicurato che la Pulce "ha sofferto come nessuno". "Nel suo club, ha una grande stabilità, ma quando arriva nell' Argentina, deve vincere qualunque cosa accada, c'è una grande isteria. Non è possibile. Se non vince, è lui che concentra tutte le critiche, quindi non può né giocare e né divertirsi", ha concluso Sampaoli.

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina