MONDIALI 2018

Italia, Ventura: «Il Liechtenstein? Non è il Brasile, ma non lo sottovalutiamo»
© www.imagephotoagency.it

Italia, Ventura: «Il Liechtenstein? Non è il Brasile, ma non lo sottovalutiamo»

Il ct alla vigilia della sfida di Udine per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018: «La formazione? Giocherà Buffon più altri dieci. Pellegrini? Probabilmente sì»twitta

sabato 10 giugno 2017

TORINO - «Goleada? Mi sembra una parola forte in una partita internazionale. Il Liechtenstein non è il Brasile ma tre giorni fa ha pareggiato con la Finlandia. Ha subito una goleada solo a settembre, poi nessuno ne ha più fatte. Sarà una gara diversa da quelli che molti pensano. L'obiettivo è vincere e migliorare». Gian Piero Ventura non vuole sentir parlare di vittoria facile per l'Italia domani sera a Udine contro il Liechtenstein. La Nazionale non solo dovrà vincere, obiettivo certamente alla portata, ma dovrà anche cercare di segnare più gol possibili per migliorare la propria differenza reti nel confronto con la Spagna. Il ct non si è sbilanciato troppo sulla formazione ma ha lasciato intendere che probabilmente ci sarà spazio per il giovane Pellegrini: «La formazione è la solita - le parole di Ventura in conferenza stampa -. Gioca Buffon e poi altri dieci. Pellegrini titolare? Probabilmente sì».

BUFFON: «PUO' ESSERE IL MIO ULTIMO ANNO»

Tags: VenturaQualificazione Mondiali 2018Qualificazioni Mondiali 2018Italia

Tutte le notizie di Italia

Approfondimenti

Commenti