Italia, Ventura: «Fischi meritati». Chiellini e Buffon: «Tutta colpa del ko in Spagna»

Il ct della Nazionale dopo l'1-1 contro la Macedonia: «Il secondo tempo è stato deludente». I due bianconeri: «La sconfitta del 'Bernabeu' ci ha tolto entusiasmo e sicurezza»

Italia, Ventura: «Fischi meritati». Chiellini e Buffon: «Tutta colpa del ko in Spagna»© Paolo Pavan ©

TORINO - «Il secondo tempo è stato deludente, ci sono mancati altri giocatori ed eravamo stanchi: i fischi finali del pubblico sono meritati, vista la ripresa, anche se la nazionale non andrebbe mai fischiata....». Gian Piero Ventura commenta così l'1-1 della nazionale contro la Macedonia, a Torino, un pari che assicura il secondo posto del girone ma non l'accesso agli spareggi. «Noi dobbiamo aiutare il pubblico ad applaudirci, ma anche il pubblico ci deve aiutare», ha detto il ct a RaiSport.

Italia, che delusione: i social non perdonano
Guarda la gallery
Italia, che delusione: i social non perdonano

PAROLA A CHIELLINI - «Non era facile. Eravamo riusciti a sbloccarla per poterla gestire meglio». Così il difensore azzurro Giorgio Chiellini commenta su Rai 1 il pari dell'Italia contro la Macedonia. «La Spagna - continua il difensore della Juventus - ci ha tolto l'entusiasmo che serve per lavorare bene. Bisogna ripartire con il lavoro, la continuita', fiducia, ma anche spensieratezza e personalità». E conclude: «Sono deluso perché era importante vincere, anche se non si era stati bellissimi. È il primo passo falso vero tolta la Spagna, sta a noi adesso lavorare per fare meglio la prossima gara». In conclusione commenta i fischi ricevuti all'Olimpico di Torino: «Capiamo i tifosi, siamo i primi ad essere delusi, sono pero' certo che nel momento del bisogno ci staranno vicini».

L'ANALISI DI BUFFON - A fare eco alle parole del difensore quelle del portiere e capitano Gigi Buffon, suo compagno nella Juventus«Non è stata una prestazione entusiasmante e la cosa che preoccupa è che se il primo anno lo abbiamo fatto in ascesa, convincendo ed entusiasmando, la sconfitta con la Spagna ha minato le nostre certezze e la nostra sicurezza. Pensavamo di essere a un livello superiore a quello che siamo. Ci stiamo portando dietro ancora le scorie di quella partita al 'Bernabeu' che ha minato le nostre convinzioni, ci ha tolto personalità e spensieratezza. Il pareggio di stasera ha solo acuito una situazione dalla quale dobbiamo venire fuori in fretta con orgoglio, determinazione e senso di responsabilità perché qui ci sono giocatori importanti che devono mettere in condizione gli altri di rendere al meglio - ha aggiunto -. I giocatori più rappresentativi si devono prendere la briga di far andare le cose come devono andare». Buffon ha provato anche a spiegare da dove dovrà ripartire la Nazionale di Ventura: «Dobbiamo ricominciare dal divertirsi sapendo che è l'unico modo per potersi esprimere al meglio e per scacciare la paura, per essere più sciolti e disinibiti. Se ci togliamo questo ed entriamo nella spirale della negatività faremmo solo peggio. Ci vuole una svolta psicologica da parte nostra. Questo è un momento nel quale chi ha e chi sa deve prendersi le sue responsabilità visto che stiamo parlando dei Mondiali. Noi più grandi dobbiamo trovare questa forza e questa determinazione. Sono gli unici argomenti che conosco per reagire perché tra tre giorni giochiamo un'altra partita (in Albania, ndr) in cui dobbiamo dimostrare di non essere questi».

 

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...