Italia, Tavecchio avvisa Ventura: «Svezia? Poche stelle ma tanta tradizione»

Il presidente della Figc: «La Svezia è stata una grande nazionale che ha portato tanti calciatori in Italia, bisogna avere sempre timore reverenziale»

Italia, Tavecchio avvisa Ventura: «Svezia? Poche stelle ma tanta tradizione»© Marco Canoniero

ROMA - Ha "buone sensazioni" il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, alla vigilia della sfida di andata del playoff contro la Svezia con cui l'Italia si gioca la qualificazione al Mondiale. "Abbiamo buone sensazioni. Siamo in un momento di partecipazione assoluta della Federazione sotto tutti gli aspetti con i ragazzi che scenderanno in campo, vogliamo stare con loro - ha spiegato Tavecchio, a margine della presentazione del 35mo Festival internazionale del cinema e della tv sportivi - Cosa ha detto a Ventura e alla squadra? In questo momento il dominus è Ventura, lo aiutiamo moralmente, ma non posso dir niente". Tavecchio ha notato che "la Svezia è stata una grande nazionale che ha portato tanti calciatori in Italia, dai tempi del Gre-No-Li fino a tanti altri campioni, ultimo Ibrahimovic. Adesso - ha aggiunto il presidente della Figc - non ci sono tante stelle come allora, però se ha questa tradizione bisogna avere sempre il timore reverenziale di chi ha fatto calcio da tanti anni". Lunedì il ritorno si giocherà proprio nel capoluogo lombardo, in un San Siro pieno. "Non avevamo dubbi sulla scelta di Milano, è il cuore della città che risponde, credo che sia un grande risultato. Facciamo il pienone come nelle grandi occasioni", ha notato Tavecchio, che più tardi con il gruppo azzurro da Coverciano partirà per la Svezia.

Italia, parte la missione play off: c'è anche Zaza
Guarda la gallery
Italia, parte la missione play off: c'è anche Zaza

TS League europei

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...