La gaffe e le scuse sulle “razze” degli arbitri ai Mondiali: imbarazzo in telecronaca

Nel pre-partita di Belgio-Canada il telecronista si è reso protagonista di un errore involontario parlando delle diverse nazionalità dei direttori di gara
La gaffe e le scuse sulle “razze” degli arbitri ai Mondiali: imbarazzo in telecronaca© EPA

Il Belgio ha iniziato il suo Mondiale in Qatar con una sofferta vittoria per 1-0 contro il Canada di Herdman, conquistando così i primi tre punti nel Gruppo F. Il match è stato caratterizzato da qualche episodio arbitrale dubbio in cui è stato necessario l’intervento del VAR. Per quanto riguarda la terna arbitrale, però, c’è stato un altro episodio che ha scatenato le reazioni dei telespettatori. Oltre ad aver scambiato il Canada per gli Stati Uniti in occasione di un cambio nel secondo tempo, nel pre-partita il telecronista Rai Alberto Rimedio ha commesso una gaffe involontaria introducendo i direttori di gara denominandone le nazionalità con il nome di “razze”. Il telecronista, avvisato del polverone social che si stava già sollevando, si è poi scusato ad inizio secondo tempo affermando che “non c’era nessun intento discriminatorio” e che si è trattato di un “errore nella concitazione della diretta”.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...