Portogallo-Svizzera, Yakin: "Zakaria importante. Ronaldo? Sempre in campo"

Così il ct elvetico sul centrocampista in prestito al Chelsea dalla Juventus: "Non aveva il ritmo partita, ci ho parlato e gli ho detto che deve correre di più. Presto avrà i 90' nelle gambe"

LUSAIL (Qatar) - "Zakaria non aveva il ritmo partita all'inizio, gli ho parlato e gli ho detto che doveva correre di più. Contro la Serbia ha dimostrato quanto può essere importante. Stiamo cercando di integrarlo in modo che possa giocare per 90 minuti". Alla vigilia di Portogallo-Svizzera, il ct elvetico Murat Yakin - in conferenza stampa - ha parlato delle condizioni fisiche del centrocampista in prestito al Chelsea dalla Juventus. Poi, sulla sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa del Mondo contro la nazionale lusitana di Cristiano Ronaldo, ha aggiunto: “Siamo pronti, i giocatori infortunati sono tornati a disposizione. Non vediamo l'ora di giocare questa partita. È una grande opportunità per noi di continuare a scrivere la nostra storia. Abbiamo visto l'euforia in patria e vorremmo regalare un'altra vittoria agli svizzeri. Xhaka? Siamo contenti che Granit sia in forma, è un ragazzo incredibile. È un personaggio, ne serve uno in campo. La squadra è felice di lui, come lo sono io. Mostra impegno in campo e trascina la squadra. Quello che è successo con la Serbia non è più importante: era una partita speciale, l'abbiamo spuntata. Siamo concentrati sulla partita di domani".

Il Torino al Mondiale con l'uomo di fiducia di Rodriguez
Guarda il video
Il Torino al Mondiale con l'uomo di fiducia di Rodriguez

Yakin su Cristiano Ronaldo e Zeki Amdouni

Giocheremo contro una squadra pronta e matura. Conosciamo gli avversari e durante l'estate abbiamo dimostrato di poter battere il Portogallo. Mi interessa solo lo sport. Sono meno interessato alle statistiche, sono roba da libri di storia. Se ami il calcio, ti piace vedere in campo stelle come Cristiano Ronaldo. Siamo contenti se veniamo percepiti come una squadra. Siamo contenti di ogni avversario. Abbiamo dimostrato di saper giocare da squadra. Non vediamo l'ora di scendere in campo. Tutti i giocatori sono in forma. Siamo forti come squadra. Sappiamo che Ronaldo può decidere una partita. Non c'è marcatura a uomo che regga. Siamo ben preparati ed entusiasti per la partita. Zeki Amdouni? La selezione è stata fatta in modo tale che alcuni giocatori siano in forma. Ho invitato Zeki Amdouni in estate e mi ha fatto una buona impressione. Ma il trasferimento al Basilea è stato un grande passo. Ma preferisco parlare dei giocatori che sono qui. Il fatto è: abbiamo molti giocatori di talento in Svizzera".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...