Primavera, troppa Roma per la Juve: poker giallorosso, è 4-2

Continua a volare la squadra di De Rossi, capolista a punteggio pieno, con le reti di Ciervo, Darboe, Milanese e Zalewski. Per Bonatti in rete Da Graca e Soule

Primavera, troppa Roma per la Juve: poker giallorosso, è 4-2© LAPRESSE

ROMA - Niente da fare per la Juventus Primavera che, nonostante una buona prestazione, cade 4-2 in casa della Roma. Con questa sconfitta la squadra di Bonatti resta ferma a 7 punti, al contrario della squadra di De Rossi che continua a volare a punteggio pieno (18 punti), con sei vittorie su sei gare.

La partita 

Sarebbe riduttivo definire scoppiettante il primo tempo di Trigoria, dopo i ben 5 gol realizzati in soli 45 minuti. Pronti-via e per la Juve si mette subito male: la Roma va in vantaggio già all'8° con Tall, imbeccato da Ciervo, bravo a trafiggere Senkó sul primo palo. Passano solo tre minuti e i giallorossi raddoppiano con il destro di Darboe che si insacca all'angolino basso alla destra del portiere bianconero: è 2-0. Ma i ragazzi di Bonatti la riaprono già al 18' con Da Graca, che con un rigore in movimento non lascia scampo a Boer e realizza il 2-1. Le reti si "riposano" per un quarto d'ora: è Milanese con un preciso destro dal limite a regalare alla Roma il terzo gol. Ma è ancora finita, perchè in chiusura di tempo arriva il poker romanista firmato Zalewski. La ripresa è più "soft", con la Juventus avanti a spron battuto per provare a riaprire la gara: e al 52' gli sforzi vengono premiati dalla grandissima punizione di Soule, con il numero 10 bianconero che la mette sotto al sette della porta di Boer. È 4-2. Sembra l'inizio della riscossa, ma nonostante i tentativi, da una parte e dall'altra, il risultato non cambia: vince la Roma, capolista a punteggio pieno con sei vittorie su sei gare giocate.

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti