Youth League, la Juve di Bonatti sconfitta ed eliminata dal Benfica ai rigori

Dopo il 2-2 alla fine dei tempi regolamentari i giovani bianconeri vengono eliminati dalla competizione in semifinale con l'errore decisivo di Soulé dal dischetto
Youth League, la Juve di Bonatti sconfitta ed eliminata dal Benfica ai rigori© EPA

NYON (Svizzera) - Si ferma alla semifinale il sogno della Juventus di Bonatti in Youth League: i giovani bianconeri vengono infatti eliminati ai rigori dal Benfica. Dopo un inizio shock con il doppio vantaggio del Benfica (Neto e Semedo) la Juventus, complice l'espulsione del portiere lusitano Soares, reagisce nella ripresa e pareggia grazie alle reti di Chibozo e Turicchia. La partita si chiude sul 2-2 alla fine dei tempi regolamentari e si va così ai calci di rigore dove al quinto rigore arriva l'errore decisivo di Soulé che condanna i bianconeri.

<p>La Juve perde ai rigori: Benfica in finale di Youth League</p>
Guarda la gallery
<p>La Juve perde ai rigori: Benfica in finale di Youth League</p>

Juve-Benfica, la partita

La Juve di Bonatti è a caccia di un posto nella storia: i giovani bianconeri non erano mai arrivati fino a questo punto della Youth League e contro il Benfica a Nyon vogliono raggiungere la finale. Bonatti si affida alla coppia in avanti composta da Chibozo e Soulé. La partenza però per la Juve non è delle migliori: dopo soli tre minuti infatti il Benfica va subito in vantaggio con Neto che spiazza Senko. La difesa bianconera cerca di impedire il raddoppio ai lusitani, con De Winter bravo a chiudere su Silva all'8', ma al 10' un gran destro di Semedo batte ancora Senko firmando il 2-0. I giovani bianconeri provano a reagire lanciandosi in avanti. Al 28' ci prova Chibozo che colpisce la traversa spaventando il Benfica. Poco dopo ancora Chibozo si rende pericoloso costringendo Soares ad una parata al limite con il piede. La Juventus continua a spingere e la partita prende una svolta al 36': Mulazzi scatta verso la porta, Soares esce e lo ferma fallosamente ricevendo un cartellino rosso. Il portiere lusitano esce furioso dal campo lasciando i suoi 10 con l'allenatore del Benfica costretto a togliere Semedo, autore del secondo gol. Si ritorna così negli spogliatoi, con i lusitani in vantaggio per 2-0 ma che dovranno giocare la ripresa in inferiorità numerica. La Juve di Bonatti approfitta di questa situazione e al 51' accorcia le distanze grazie ad un gran tiro di Chibozo che finisce sotto la traversa. I bianconeri continuano a spingere e al 72' arriva finalmente il gol del pareggio: cross in area spazzato dalla difesa del Benfica, la palla finisce a Turicchia che dalla distanza trova un gran gol. Partita completamente ribaltata dai giovani bianconeri che ora si mettono a caccia del colpo del ko. La Juve si tiene in avanti provando a creare occasioni ma il risultato non cambia: si va dunque ai calci di rigore. Inizia il Benfica con il capitano Araujo che non sbaglia. Risponde la Juve con Iling che batte Gomes. Segnano anche Silva e il capitano bianconero, Miretti. Al terzo rigore arriva il primo errore con Madeira che calcia contro il palo. Sbaglia però anche la Juve con Gomes che blocca il tiro di Turco. Torna avanti il Benfica con Neto ma rispondono i bianconeri con Hasa che spiazza Gomes. Segnano ancora i lusitani con Senko che non arriva sul tiro di Sequeira e infine arriva l'errore decisivo di Soulé con Gomes che arriva sul suo tiro rasoterra. 

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...