Primavera, pari della Juve contro il Sassuolo. Cagliari-Pescara 4-3

Finisce 2-2 tra bianconeri e neroverdi. Lovumbo all'ultimo tuffo vale la vittoria per i rossoblù

Primavera, pari della Juve contro il Sassuolo. Cagliari-Pescara 4-3© Juventus FC via Getty Images

TORINO- Termina 2-2 tra Sassuolo e Juve, bianconeri quinti a 54 e neroverdi ottavi a 45 punti. Il Cagliari batte il Pescara e consolida il quarto posto.

Sassuolo-Juve 2-1

12’ e Juve avanti. Rinvio di Paz su un giocatore bianconero, la palla schizza tra i piedi di Mbangula che punta l’uomo e serve Cerri, che di prima col mancino trafigge Vitale. Al 20' Paz trova con un lungo linea D’Andrea che punta Muharemovic, e riesce a servire a rimorchio Aucelli che arriva in corsa e batte Garofani con una conclusione che prima colpisce il palo e poi s’insacca, 1-1. Al 34’ il Sassuolo la ribalta. Lancio dalla difesa, Mata riesce a spizzare di testa per Samele che se la porta a,vanti col petto e lascia partire un mancino ad incrociare che non lascia scampo all’estremo difensore bianconero, 2-1, punteggio sul quale si conclude la prima frazione. Nella ripresa parte meglio il Sassuolo, ma a trovare il gol è la Juve al 62' con Mulazzi che arriva in area, sterza col tacco e serve Maressa che trova l'angolino basso per il 2-2. Nonostante gli sforzi i padroni di casa non riescono a segnare, i bianconeri resistono e portano a casa un punto. Sassuolo-Juve 3-3.

Cagliari-Pescara 4-3

Al 22' colpo di testa di Dino Mehic, la palla complice una deviazione di Sulis si infila in rete, Pescara in vantaggio. Da corner i sardi trovano il pareggio con Palomba. Colpo di testa perfetto e Servalli non può nulla, 1-1. Al 37' errore difensivo del Pescara, Tramoni si ritrova davanti a Servalli e trova comunque lo spazio per colpire a rete, 2-1. Così si chiude la prima frazione. Nella ripresa al 56'arriva la terza rete del Cagliari. Bella azione di Luvumbo che salta due avversari e poi calcia in porta da posizione defilata, tocca la traversa e arriva sui piedi di Gagliano che sul secondo palo si coordina e trova la rete. La riapre subito il Pescara. Delpupo commette fallo in area di rigore su Lazcano, dal dischetto Amore spiazza Lolic. Un minuto dopo lo stesso Lolic si avventura in un dribbling su retropassaggio di Palomba a pochi metri dalla propria porta. Intercetta Stampella e deposita in rete. Clamoroso 3-3. Al 91'rigore per il Cagliari. Luvumbo accelera in area di rigore, Longobardi in scivolata commette fallo secondo il direttore di gara. Dal dischetto lo stesso Luvumbo spiazza Servalli per il 4-3 definitivo.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...