Tuttosport.com

© LaPresse

Serie A: il Cagliari retrocede in B, poker del Genoa a Bergamo

Nella 36ª giornata il Palermo batte la squadra sarda per 1-0 al Sant'Elia, il Genoa ne fa 4 all'Atalanta a Bergamo, mentre il Verona supera l'Empoli per 2-1twitta

domenica 17 maggio 2015

TORINO - La 36ª giornata di Serie A emette un verdetto: il Cagliari scende in Serie B dopo 11 anni. Il Palermo espugna il Sant'Elia, vince 1-0 e condanna la squadra sarda alla retrocessione, che non accadeva dalla stagione 1999/2000. La gara si mette subito bene per gli uomini di Iachini grazie al gioiello Vazquez che al 9' raccoglie il rimbalzo e dal limite lascia partire un bel tiro che termina in rete sulla sinistra. Nella ripresa il Cagliari scende in campo con la stessa grinta del primo tempo, dove può recriminare per tutte le occasioni da gol create e non sfruttate dai suoi attaccanti ma senza riuscire a rendersi pericoloso. Con questa vittoria il Palermo si porta all'ultimo posto della parte sinistra della classifica in 10ª posizione.

ATALANTA-GENOA 1-3 - All'Atleti Azzurri d'Italia, finisce 1-3 tra Atalanta e Genoa. Gli ospiti rimontano e vincono dopo l'iniziale vantaggio per l'Atalanta. Al 18' Burdisso colpisce con la mano e l'arbitro non ha dubbi: è calcio di rigore. Pinilla trasforma in rete mandando con sicurezza il pallone da una parte ed il portiere dall'altra infilandolo nell'angolino basso di sinistra e porta in vantaggio l'Atalanta. Ma il Genoa non si arrende e, anzi, conduce l'incontro perché vuole raggiungere l'Europa League. E infatti, al 30' Pavoletti riporta il risultato in parità. Salta in alto sul cross di Bertolacci e di testa sigla all'angolino basso di sinistra. Niente da fare per Sportiello. Nella ripresa gli uomini di Gasperini completano il tris con Bertolacci e Iago Falque. Il primo, imbeccato in area da Edenilson, rimane freddo e buca il portiere all'angolino basso di destra mentre il secondo insacca senza problemi grazie all'assist di Pavoletti, in grande giornata. L'attaccante del Genoa completa anche il poker al 73' e realizza la sua doppietta personale e il 13° gol in campionato. Falque scarica la botta nel sette di sinistra. Non poteva metterla in un posto migliore. Con questa vittoria il Genoa sorpassa Sampdoria e Fiorentina (con una partita in meno) e sale al 5° posto a + 1 dai viola e +2 dalla squadra di Mihajlovic. I grifoni posso ancora sognare un posto in Europa.

VERONA-EMPOLI 2-1 - L'Empoli comincia subito forte e dopo appena cinque minuti si porta in vantaggio con Saponara. Maccarone gioca palla sui piedi del trequartista toscano che calcia in porta e segna piazzando sulla sinistra. Il Verona reagisce e torna in pressing. Dopo l'occasione di Toni, arriva il pareggio grazie a Moras che stacca bene sul cross di Obbadi e incorna all'angolino basso di destra. Nel secondo tempo il Verona continua ad attaccare, la squadra di Mandorlini vuole finire al meglio questa stagione, sopratutto in casa. Al 68' Sala fa felici i tifosi del Bentegodi. E' nel posto giusto al momento giusto: il rimbalzo termina proprio sui suoi piedi all'interno dell'area e da li riesce a segnare all'angolino basso di sinistra. Termina 2-1 al Bentegodi.

SERIE A, TABELLINI E STATISTICHE DELLA 36ª GIORNATA

Tutte le notizie di Verona

Approfondimenti

Commenti