Tuttosport.com

Serie A Moratti: «Il ricorso della Juventus? Esito scontato»

L'ex presidente dell'Inter: «Gli atti ufficiali hanno minore importanza, è sufficiente ricordare. Non c'è quindi molto da commentare, è tutto chiarissimo»twitta

mercoledì 7 settembre 2016

MILANO - "Ritengo che il risultato del ricorso valga meno rispetto alla memoria e ai fatti di quanto successo a suo tempo. Gli atti ufficiali hanno minore importanza, è sufficiente ricordare. Non c'è quindi molto da commentare, è tutto chiarissimo": lo ha detto l'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti commentando la sentenza del Tar che ha respinto il ricorso della Juventus che chiedeva un maxirisarcimento del danno subito a seguito della revoca dello scudetto 2006 e della conseguente retrocessione in Serie B. "Se sono soddisfatto? No, perché non c'è bisogno di esserlo. Questo esito - spiega Moratti - lo giudico come un risultato scontato. Non perdo troppo tempo ad approfondire questa notizia. Non ne vale la pena".

TUTTO SULL'INTER

"TORNARE ALL'INTER? IN FUTURO CHISSÀ" - "Tornare all'Inter? Non è questo il momento e non è nei miei programmi immediati, ma per il futuro certo. Potrebbe succedere": lo ha detto l'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti a FcInternews. L'ex patron ha poi parlato degli obiettivi stagionali della squadra nerazzurra e ribadito che è necessario dare tempo al tecnico Frank De Boer: "All'inizio di ogni anno c'è sempre tanto ottimismo, mischiato anche a del realismo. Io credo che l'Inter sia quasi obbligata ad andare in Champions League. Ci sono tanti nuovi giocatori ed è quindi normale che ci siano tante e rinnovate speranze, ma occorre pazientare. Soprattutto all'inizio. Non va inoltre dimenticato il cambio improvviso di allenatore, ma le prospettive di questa squadra restano importanti".

VIDEO: NIENTE RISARCIMENTO JUVE

Tags: InterMorattiTarricorsoJuventus

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti