Tuttosport.com

Var e troppi errori: Orsato, notte nera
© AFPS

Var e troppi errori: Orsato, notte nera

La tecnologia lo salva sul fallo di Vecino, prima solo ammonito. Sbaglia a non dare il 2° giallo a Pjanictwitta

domenica 29 aprile 2018

di Federico Masini

TORINO - Serata difficile per Daniele Orsato. La partita è stata tesa, subito ricca di episodi controversi. L’arbitro ha indubbiamente commesso un paio di errori gravi, graziando in due occasioni - la seconda clamorosa - Miralem Pjanic, ammonito, con l’Inter già rimasta precedentemente in dieci per l’espulsione di Matias Vecino decisa dal... Var (Paolo Valeri l'arbitro assegnato). Alla fine però, proprio grazie al supporto tecnologico, l’arbitro ha salvato la prestazione che rischiava di essere ben peggiore. I primi minuti sono corsi via lisci con il gol di Douglas Costa: il brasiliano infatti è partito in posizione regolare sul cross di Cuadrado con Matuidi, sulla traiettoria, che non ha deviato il pallone che avrebbe fatto finire il compagno in fuorigioco. Da quel momento, però, Orsato ha iniziato a sbagliare. Per esempio il fischietto di Schio ha ammonito Vecino per l'entrata in ritardo su Mandzukic a palla già lontana ma dopo aver rivisto le immagini ha estratto il cartellino rosso. Decisione dura ma corretta.

GIALLO A PJANIC - Tre minuti dopo il primo giallo, giusto, per Pjanic, graziato però poco più tardi per un intervento su Rafinha (l'arbitro non ha neanche fischiato fallo, ma...). Il Var è poi tornato in soccorso di Orsato al 51’ del primo tempo quando Matuidi ha realizzato il 2-0 ma il centrocampista francese, sul tocco di Khedira, non deviato da Skriniar, era in fuorigioco. Orsato ha convalidato ma dopo il richiamo del Var la rete è stata annullata. Ripresa più tranquilla, nonostante i quattro gol segnati, ma macchiata dall'errore probabilmente più grande di Orsato, un altro fallo di Miralem Pjanic - ginocchiata sul petto a Rafinha - non sanzionato neanche con il cartellino giallo.

Tags: JuventusInterorsato

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti