Tuttosport.com

Frosinone, prima vittoria in A! Il Cagliari affonda Ventura, pari Genoa
© Getty Images
0

Frosinone, prima vittoria in A! Il Cagliari affonda Ventura, pari Genoa

Colpo grosso di Longo a Ferrara in casa della Spal: 0-3 con Chibsah, Ciano e Pinamonti. In Sardegna Pavoletti e l'ex Castro stendono il Chievo, non basta il gol di Stepinski. Velazquez respira, la sua Udinese coglie un punto in rimonta al Ferraris

domenica 28 ottobre 2018

TORINO - Il Cagliari affonda i colpi e lascia affondare il Chievo di Ventura all'ultimo posto in classifica, gran colpo del Frosinone a Ferrara con Longo che coglie la prima vittoria della sua avventura in Serie A, l'Udinese frena per due volte i sogni di gloria del Genoa.

CAGLIARI-CHIEVO 2-1 (16' Pavoletti, 59' Castro, 79' Stepinski)
Ventura costretto a rinunciare a Hetemaj ko nel riscaldamento, gioca Rigoni. Maran ritrova il suo passato. Un'acrobazia di Pavoletti apre le ostilità, "O Pavoloso" prende le misure di testa qualche minuto dopo e al 16' su corner di Joao Pedro svetta a insaccare il vantaggio. Il gol esalta i padroni di casa: Bradaric si divora il 2-0 ancora sugli sviluppi di un angolo, Castro ci prova in rovesciata, Joao Pedro in diagonale. Prima della fine del tempo il Chievo ha l'unica occasione vera per il pari con Depaoli che sfiora il palo. Nella ripresa è Giaccherini a farsi pericoloso, ma per i veneti arriva il colpo del ko a mezz'ora dalla fine, proprio con l'ex Castro: gran conclusione del Pata e raddoppio. Ventura butta dentro Birsa alla disperata, Rigoni e Giaccherini sfiorano il gol prima del colpo di testa di Stepinski tutto solo in area al 79', ma non basta: Chievo che resta a -1, è festa sarda.

SPAL-FROSINONE 0-3 (40' Chibsah, 53' Ciano, 89' Pinamonti)
Ciano dietro a Campbell e Ciofani la scelta di Longo, ancora alla ricerca di una vittoria in questo campionato. Semplici, corroborato dal colpaccio contro la Roma, si porta Valdifiori in panchina, recuperato, ma fa partire Schiattarella centrale. Un colpo di testa di Felipe l'occasione migliore dell'inizio di partita, poi il Frosinone sblocca il match al 32' con Chibsah ma il gol viene annullato giustamente per fuorigioco. Passano pochi minuti e il ghanese va di nuovo in rete, stavolta regolarmente: colpo di testa indisturbato da calcio d'angolo e vantaggio ospite. La sua Spal si tuffa a caccia del pari ma viene fermata dalla traversa che respinge il tiro di Paloschi prima dell'intervallo. Ad inizio ripresa Petagna va giù in area dopo una trattenuta, l'arbitro non fischia il rigore, poi è Fares a fallire incredibilmente la palla dell'1-1. Gol mangiato, gol subito perché il Frosinone si fionda verso la porta avversaria con Campbell, bravo a servire Ciano freddo nel piazzare il pallone alle spalle di Gomis. Spal furiosa: Antenucci viene fermato dal palo, Everton Luiz si divora il gol dell'1-2, infine Sportiello nega il gol a un gran destro di Fares e blinda la prima vittoria in questa Serie A dei ciociari, che si regalano anche il tris con il primo gol nel massimo campionato di Pinamonti.

GENOA-UDINESE 2-2 (34' Romulo (r), 65' Lasagna (U), 67' Romero, 70' De Paul (U))
A caccia di punti Velazquez, reduce da quattro ko consecutivi: Musso portiere titolare, fuori Scuffet, bocciato anche Mandragora con Behrami al centro della manovra. Dall'altra parte Juric fa 50 panchine col Genoa e si affida agli undici che hanno imposto l'1-1 alla Juventus la scorsa giornata. Piatek e Bessa vanno vicini al vantaggio, replica Lasagna, poi ci prova Criscito su punizione dal limite: Musso attento. Ekong, Behrami e Opoku, fioccano gialli per gli ospiti, poi al 33' l'errore di insesperienza di Musso che regala un penalty agli avversari con un'uscita avventata su Bessa: dal dischetto Romulo piazza come suo solito il pallone a fil di palo spiazzando il portiere. La ripresa è pirotecnica: pari di Lasagna, nuovo vantaggio di Romero e secondo pareggio di De Paul nel giro di cinque minuti. Romero lascia i suoi in dieci nel finale, Velazquez si porta a casa un punto per respirare. 

Commenti

Potrebbero interessarti