Tuttosport.com

Serie A, Farias ferma il Frosinone. Sassuolo e Udinese non si fanno male
© Getty Images
0

Serie A, Farias ferma il Frosinone. Sassuolo e Udinese non si fanno male

Il Cagliari riprende i ciociari a 13 minuti dalla fine con il gol del brasiliano che non segnava da quasi un anno

domenica 2 dicembre 2018

Terzo pareggio interno consecutivo per il Frosinone che si fa fermare dal Cagliari nel finale. I ciociari partono forte e sbloccano il match al 14’: Zampano di testa offre una sponda a Cassata che inventa un diagonale vincente per firmare il primo gol stagionale. I ciociari ipotizzano il raddoppio in due occasioni intorno al 25’: per due volte Cragno dice no a Ciofani. A inizio ripresa i sardi sorprendono la difesa dei padroni di casa in contropiede ma Joao Pedro, su servizio di Sau, non inquadra lo specchio da ottima posizione. Al 65’ Sportiello sbarra la strada a Pavoletti che sale in cielo per colpire di testa ma non angola la traiettoria. Il duello tra i due si ripete dopo pochi secondi ma a prevalere è ancora il portiere del Frosinone con una grande parata. Anche sul fronte opposto il protagonista è il numero uno: Chibsah tenta il diagonale, Cragno ci arriva con un tuffo prodigioso. Il Cagliari trova la parità a 13’ dalla fine con Farias: Joao Pedro proietta una palla tesa sul secondo palo per il sostituto di Sau che non segnava da quasi un anno. A 5' dalla fine i sardi rimangono in 10 per l’espulsione di Barella (doppio giallo) ma la squadra di Longo non ne approfitta. Al 93’ clamorosa occasione per Ciofani che ha sul sinistro la palla della vittoria ma tira tra le braccia di Cragno.

NICOLA BLOCCA IL SASSUOLO - Poche emozioni nello 0-0 tra Sassuolo e Udinese. Al 20’ gli emiliani esultano per il gol di Duncan ma il Var spegne l’entusiasmo: sul tiro da fuori di Berardi, la deviazione di Ferrari innesca il ghanese quando è in fuorigioco. Al 27’ Marlon avrebbe la possibilità di griffare l’1-0 ma sul corner battuto da destra da Berardi mette fuori il colpo di testa. Nella ripresa entra Matri e pur riuscendo ad aumentare il tasso di pericolosità del Sassuolo, non sblocca il risultato. La squadra neroverde perde l’occasione di sfatare il tabù casalingo: l’ultimo successo interno risale al 21 settembre contro l’Empoli. Può sorridere invece Nicola che ha ottenuto 4 punti nelle prime due gare della sua gestione.

Commenti