Tuttosport.com

Pezzella riprende la Sampdoria: 3-3 spettacolare con la Fiorentina. 1-1 Spal-Bologna
0

Pezzella riprende la Sampdoria: 3-3 spettacolare con la Fiorentina. 1-1 Spal-Bologna

La Viola pareggia all'ultimo respiro dopo l'exploit di Muriel e Quagliarella, doppietta per entrambi. Palacio e Kurtic firmano il derby d'Emilia, Cagliari ed Empoli pareggiano 2-2

di Alessandro Menghi domenica 20 gennaio 2019

TORINO Due pareggi nelle due partite delle 15. La Fiorentina acciuffa all'ultimo la Sampdoria con la zampata di Pezzella che vale il 3-3, dopo che Muriel e Quagliarella avevano dato spettacolo a suon di gol. Il derby emiliano invece tra Spal Bologna termina 1-1 con le reti di Palacio e Kurtic. Nella gara delle 18 pareggio tra Cagliari ed Empoli per 2-2 con protagonisti Pavoletti e Farias per i rossoblù e Zajc e Di Lorenzo per i toscani.

FIORENTINA-SAMPDORIA 3-3 - Nei primi minuti squadre contratte e attente. Poi si scioglie la Fiorentina e al 9' Edimilson Fernandes va vicino al palo col piatto da fuori. Un giro di lancette e Chiesa spreca di destro, troppo angolato il tentativo. Ancora l'esterno viola si rende pericoloso al 13', il suo affondo è irresistibile, il cross basso per Simeone però viene stoppato al momento del tap-in sottomisura. La Samp ci prova col solito Quagliarella, ma al 34' arriva la giocata del campione: Muriel parte dalla sinistra, si accentra e tocca col sinistro in fondo alla rete. È il gol dell'ex, che non esulta. Lo fa per lui il Franchi intero. Giusto il tempo di gioire, poi i piani della Fiorentina si complicano quando al 39' Di Bello tira fuori il rosso per somma di ammonizioni a Edimilson Fernandes, in ritardo su Ramirez. I blucerchiati provano subito ad approfittare della superiorità numerica, ma Jankto dà solo l'illusione del gol colpendo l'esterno della reta con Lafont messo fuori causa. Ci pensa Ramirez al pareggio (44') con una punizione magistrale: il palo interno spinge il pallone in porta e trafigge Lafont. Fine primo tempo, 1-1. Nella prima parte della seconda frazione di gioco non accade nulla, ma al 70' lo show di Muriel vale l'attesa: riceve spalle alla porta nella propria metà campo il pallone e con un colpo di tacco si invola verso Audero, infilato per la seconda volta sul secondo palo dopo una galoppata di 40 metri. Bellissimo gol del colombiano. Ma al bomber viola replica il bomber blucerchiato. Quagliarella dal dischetto rimette tutto in parità (81'), trasformando la rete del 2-2 centralmente su rigore, assegnato per un fallo di mano di Vitor Hugo. E tre minuti più tardi ancora la punta della Samp porta avanti i suoi, proteggendo la palla da attaccante di razza e pietrificando Lafont chirurgicamente. Tutto finito? Neanche per sogno. Sull'ultimo pallone buttato dentro, sbuca Pezzella e sigla il 3-3 finale con dedica ad Astori. 

SPAL-BOLOGNA 1-1 - Sansone e Soriano, i due nuovi acquisti del Bologna, subito dentro dal primo minuto nel derby con la Spal. Insieme a Palacio ed Orsolini danno qualità alle azioni offensive rossoblù. Già al 3' serve un doppio Viviano prima sul tiro di Palacio, poi sulla conclusione al volo di Soriano per evitare il vantaggio. Al 18' ancora sontuoso il centrocampista del Bologna: stop al volo, tocco delicato per eludere l'intervento del difensore e destro che sfiora l'incrocio. Sul calcio d'angolo successivo la respinta di Viviano è un assist per lo stesso Soriano, che colpisce il palo esterno. È il prologo al gol. Palacio riceve vicino la lunetta, finta per portarsi il pallone sul destro e botta incredibile che brucia Viviano per l'1-0. La sveglia per la Spal la suonano capitan Antenucci, bravo Skorupski a distendersi, e Kurtic, la sua rasoiata fa la barba al palo, ma non cambia nulla nei primi 45'. Nel secondo tempo è subito protagonista il Var. Dopo un lungo consulto via auricolare, Fabbri annulla il gol di Antenucci per un fuorigioco di Petagna davvero millimetrico. Al 64' non c'è Var che tenga, il terzo tempo di Kurtic sul traversone di Lazzari è vincente e soprattutto regolare. La partita non ha momenti morti, sul fronte opposto arriva pronta la risposta del Bologna con la rovesciata di Orsilini parata d'istinto da Viviano. Al 74' Danilo è salvifico e miracoloso sulla linea sul colpo a botta sicura di Antenucci da due passi. Non cambia il risultato fino al 90'. 

CAGLIARI-EMPOLI 2-2 - Il Cagliari fa la partita e l'Empoli aspetta per ripartire, è questo il canovaccio tattico del primo tempo. Buono il palleggio in mezzo al campo dei sardi, Barella, Cigarini e il neo acquisto Birsa garantiscono qualità. Al 16' proprio Barella lancia Pavoletti che lotta con Silvestre e poi si esibisce in una semirovesciata: pallone alto. Zajc dall'altra parte studia e ci prova anche lui, la sua, di rovesciata, è piena ed accarezza il palo. Al 36' Pavoletti lascia stare le acrobazie e fa quello che gli riesce meglio, il colpo di testa. È una sentenza il 30 del Cagliari quando sale in cielo, sovrasta Di Lorenzo e porta i rossoblù sull'1-0 all'intervallo sfruttando al massimo il cross di Ionita. La ripresa è senza squilli, l'unico che dà spettacolo è Barella con i suoi strappi e le sue giocate da campioncino. Poi al 71' il lampo: Pasqual mette in mezzo dalla sinistra e sul lato opposto arriva Di Lorenzo che indisturbato segna il gol del pareggio. Ora le certezze del Cagliari vacillano, così tanto che all'81' crollano sul raddoppio di Zajc che si infila in area e fulmina di sinistro Cragno. L'Empoli l'ha ribaltata col gioiello sloveno. Ma in una giornata in cui i colpi di scena sono dietro l'angolo, il liscio di Veseli rimette di nuovo tutto in discussione favorendo il 2-2 di Farias al 91'.

Fiorentina Sampdoria spal Bologna Serie A

Commenti