Tuttosport.com

Napoli-Inter 4-1: Spalletti umiliato da Ancelotti
© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.
0

Napoli-Inter 4-1: Spalletti umiliato da Ancelotti

Zielinski, Mertens e una doppietta di Fabian Ruiz fanno volare gli azzurri, inutile rigore di Icardi nel finale

domenica 19 maggio 2019

NAPOLI - L'Inter dovrà guadagnarsi la Champions all'ultima giornata in casa con l'Empoli. Spalletti è stato travolto e umiliato al San Paolo da Ancelotti, un Napoli da applausi si è imposto con un bolide di Zielinski, un colpo di testa di Mertens e una doppietta di Fabian Ruiz, inutile il calcio di rigore di Icardi nel finale. Fermi a quota 66 punti in classifica, raggiunti dall'Atalanta (davanti negli scontri diretti) e soltanto a più uno dal Milan al quinto posto, con +3 sulla Roma sesta. Vincere negli ultimi 90 minuti sarà fondamentale per non fallire l'obiettivo stagionale.

Napoli-Inter 4-1: tabellino e statistiche

ZIELINSKI, CHE MAGIA! - L'inizio dell'Inter era stato positivo, la squadra di Spalletti comincia meglio e trova buone ripartenze con la velocità di Politano e le incursioni di Nainggolan. Eppure il Napoli ci mette ben poco a prendersi il palcoscenico della partita, diventandone presto protagonista per gioco e occasioni. La squadra partenopea trova la rete del vantaggio con una magia al 16' di Zielinski, un bolide sul quale nulla può Handanovic. L'1-0 del Napoli paralizza l'Inter che fatica a reagire e rischia di subire il raddoppio, al 26' con un tiro di Ghoulam e al 42' con il tentativo di Callejon. Gli uomini di Spalletti soltanto nel finale di primo tempo sfiorano il pareggio al 37' con Martinez di prima intenzione e al 40' con Nainggolan dalla distanza. La notizia del momentaneo vantaggio dell'Atalanta a Torino contro la Juventus deve aver scosso i milanesi, ora a rischio Champions.

AZZURRI TRAVOLGENTI - Spalletti chiede ai suoi di darsi una svegliata e inizia la ripresa all'attacco con l'inserimento di Icardi, giocando con la doppia punta e la difesa a tre. La mossa è positiva, l'Inter si propone pur non tirando mai in porta, ma il Napoli prende ben presto le misure. Al 61' riesce a centrare il gol del 2-0, che indirizza definitivamente la partita: Callejon pesca in mezzo Mertens, il belga punisce con un preciso colpo di testa. Stavolta gli ospiti riescono a reagire, sfiorando la rete per riaprire il risultato: D'Ambrosio e Martinez però vengono fermati dalla parata di Karnezis, da un salvataggio di Koulibaly e dalla traversa. I definitivi colpi da ko che spengono ogni speranza dei nerazzurri arrivano con la doppietta di Fabian Ruiz che al 71' sigla il tris su suggerimento di Malcuit e al 78' (in contropiede) approfitta di un Handanovic non impeccabile. Del tutto inutile il calcio di rigore siglato da Icardi all'81', che fissa il risultato sul 4-1: pesante ma meritato il successo del Napoli.

Commenti