Tuttosport.com

Atalanta e Inter, Champions! Milan in Europa League, Empoli in B
© www.imagephotoagency.it
0

Atalanta e Inter, Champions! Milan in Europa League, Empoli in B

Gli uomini di Gasperini soffrono un tempo col Sassuolo, poi il rosso a Berardi spiana la strada a una qualificazione storica. L'Inter sfiora lo psicodramma con l'Empoli ma riesce a vincere 2-1 soffrendo fino all'ultimo, vanificando il 3-2 dei rossoneri alla Spal. Salve Fiorentina e Genoa grazie a uno 0-0 senza troppe emozioni

domenica 26 maggio 2019

TORINO - Una cavalcata incredibile, conclusa dal 3-1 al Sassuolo che sancisce la storia: l'Atalanta va in Champions League, soffrendo un tempo col Sassuolo - 1-1 al 45' con le reti di Berardi e Zapata - ma venendo agevolata dall'incredibile espulsione di Berardi, che perde le staffe in una rissa in campo all'intervallo. Nella ripresa uno strepitoso Gomez prima firma il 2-1 e poi offre a Pasalic l'assist del tris che blinda il terzo posto dagli assalti di Inter e Milan.

Inter, Keita-Nainggolan per la Champions. Milan, Kessie non basta

I rossoneri di Gattuso vincono 3-2 a Ferrara: in casa della Spal a spadroneggiare è Kessie, che nel primo tempo offre l'assist a Calhanoglu e poi firma il raddoppio. Partita chiusa? Vicari prima e Fares poi ad inizio ripresa la pareggiano, ma ancora l'ivoriano è decisivo dal dischetto e fa sognare i suoi compagni che guardano a quello che accade a San Siro fino all'ultimo minuto: nel primo tempo Dragowski para tutto, nella ripresa Spalletti inserisce Keita e viene premiato dal senegalese con il gol dell'1-0. L'Empoli, che sarebbe condannato alla retrocessione per lo 0-0 che va maturandosi a Firenze tra Fiorentina e Genoa, trova il pari con Traore ma subisce in contropiede il 2-1 definitivo di Nainggolan, con la traversa sulla sua porta di D'Ambrosio e un miracolo di Handanovic a salvare il posto Champions dei nerazzurri e a condannare alla retrocessione i toscani. 

La Roma saluta De Rossi

All'Olimpico la scena più commovente della stagione: Daniele De Rossi, dopo diciotto stagioni, saluta l'As Roma e lo fa in un Olimpico gremito in ogni ordine di posti e in una serata che diventa festa per i gol di Pellegrini e Perotti, intervallati dall'ex ancora tanto amato Gervinho. Per il centrocampista giro di campo, cori, striscioni, premiazioni, lacrime e abbracci. A Cagliari completa la giornata la vittoria dell'Udinese: prima Pavoletti di testa porta avanti i padroni di casa, poi nella ripresa Halfredsson e De Maio ribaltano il risultato. 

Commenti