Tuttosport.com

Serie A: la Lazio soffre e vince, pari Atalanta a Genova
0

Serie A: la Lazio soffre e vince, pari Atalanta a Genova

Correa (doppietta), Immobile e Milinkovic-Savic piegano un Lecce mai domo (4-2), in una partita dalle tante occasioni e con molti episodi arbitrali. I nerazzurri vengono imbrigliati dalla Sampdoria, l'Udinese si salva in pieno recupero contro la Spal: Musso para un rigore a Petagna

domenica 10 novembre 2019

TORINO - Vola la Lazio all'Olimpico contro il Lecce nel pomeriggio domenicale della dodicesima giornata di campionato. I biancocelesti vincono e danno spettacolo dopo la sconfitta in Europa League. Si fermano invece sullo 0-0 sia Sampdoria-Atalanta, sia Udinese-Spal.

Immobile e Correa trascinano la Lazio  

La Lazio sale momentaneamente al terzo posto insieme al Cagliari, ma fatica non poco contro il Lecce. Dopo tante occasioni da una parte e dall'altra, Correa porta avanti i suoi con un bel diagonale destro su invito di Luis Alberto. Lapadula risponde sugli sviluppi di un calcio d'angolo, la Lazio torna avanti nel secondo tempo con una zampata di Milinkovic-Savic, ben servito da Acerbi. Il Lecce ha la chance per pareggiare: calcio di rigore, se ne incarica Babacar, Strakosha respinge e Lapadula insacca sulla respinta. Mentre la punta esulta, interviene il Var: l'attaccante è entrato in area prima dell'esecuzione di Babacar, gol annullato. Non sbaglia invece Immobile dal dischetto, penalty assegnato per un mani di Calderoni. Correa cala subito il poker con una bella discesa sulla sinistra, nel finale c'è gloria per La Mantia che fissa il 4-2.

Lazio-Lecce: le statistiche del match

Malinovskyi lascia in dieci l'Atalanta 

Senza Ilicic e Zapata, Gasperini si affida a Malinovskyi alle spalle di Gomez e Muriel. Ranieri perde Bonazzoli dopo una decina di minuti, dentro Caprari. Succede poco nel primo tempo: una rovesciata imprecisa di Quagliarella, un brivido provocato da Audero sul pressing di Muriel. Il portiere è bravo in chiusura di frazione su punizione di Malinovskyi. Jankto ci prova due volte in avvio di ripresa, Muriel risponde ma la sua girata a lato pone fine alla sua partita: Gasperini prova a scombinare il match con Barrow ma non cambia nulla. L'Atalanta rischia nel finale, restando in dieci per l'espulsione di Malinovskyi, ma la Sampdoria non punge, accontentandosi del punto.

Sampdoria-Atalanta: le statistiche del match

Musso salva l'Udinese nel finale 

Semplici decide di tenere a riposo Petagna, tocca a Floccari e Paloschi davanti. Var decisivo in avvio: Nestorovski a segno dopo soli otto minuti su cross di Sema, posizione di fuorigioco dell'ex Palermo. Musso dice no a un colpo di testa di Kurtic, l'Udinese controlla il gioco ma non riesce a sfondare. Nella ripresa, Berisha rischia grosso perdendo palla su un cross di Nestorovski: raccoglie De Paul dal limite, conclusione fuori misura. Semplici inserisce Petagna a metà ripresa, Mandragora va vicino al gol ma il suo sinistro termina a lato. In pieno recupero, Sema tocca di mano: rigore dopo la review al Var, Musso dice no a Petagna blindando un punto pesantissimo.

Udinese-Spal: le statistiche del match 

Lazio atalanta Udinese spal Lecce

Caricamento...