Tuttosport.com

Bologna-Milan 2-3: secondo successo consecutivo per Pioli

0

I rossoneri riescono a sbancare il Dall'Ara imponendosi grazie alle reti di Piatek, Theo Hernandez e Bonaventura. Romagnoli e compagni salgono a quota 20 ad un solo punto dal Napoli settimo

Bologna-Milan 2-3: secondo successo consecutivo per Pioli
© LAPRESSE
domenica 8 dicembre 2019

BOLOGNA - Porta bene la Via Emilia al Milan di Pioli che, dopo aver vinto allo scadere con il Parma settimana scorsa, sbanca anche il Dall'Ara battendo il Bologna per 3-2. La sblocca Piatek su rigore poi Theo Hernandez sigla il 2-0 prima di siglare un'autorete a fine primo tempo che riapre il match. All'inizio della seconda frazione di gioco, però, ci pensa Bonaventura a rimettere le cose a posto. Accorcia le distanze nel finale Sansone dagli undici metri. Il Milan, grazie a questo successo, sale a quota 20 punti e si porta ad un solo punto dal Napoli settimo. Il Bologna, invece, dopo la vittoria a sorpresa al San Paolo, rimane bloccato in tredicesima posizione.

Bologna-Milan, tabellino e statistiche

Apre Piatek poi per Theo Hernandez gol ed autorete

Prima del fischio d'inizio della gara ingresso in campo delle due squadre molto emozionante considerando la presenza in panchina di Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo schiera il tridente composto da Skov Olsen, Schouten e Sansone alle spalle di Palacio. Pioli, invece, regala una nuova chance a Piatek affiancato da Suso e Calhanoglu. Il primo brivido per i rossoneri arriva al secondo minuto con un sinistro di Skov Olsen bloccato facilmente da Donnarumma. Al 13' Piatek vince un rimpallo, entra in area di rigore e viene tamponato da Bani ottenendo il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso polacco che spiazza Skorupski realizzando la quarta rete in campionato regalando, così, il vantaggio al Milan. Al 21' è Bennacer il primo ad entrare sul taccuino dell'arbitro prendendo un giallo in seguito ad un intervento ai danni di Dzemaili. Al 32' arriva il raddoppio dei rossoneri. Suso salta secco un avversario e imbuca per Theo Hernadez che stoppa di sinistro e conclude di destro superando Skorupski. Seconda rete consecutiva, dunque, per il terzino rossonero che sigla la quarta rete stagionale raggiungendo Piatek in vetta alla classifica dei marcatori del Milan. E' una partita che regala tantissime emozioni. Al 40' il Bologna accorcia le distanze grazie ad un'autorete di Theo Hernandez arrivata sugli sviluppi di calcio d'angolo. Si va a riposo, dunque, sul 2-1. 

Serie A: risultati, calendario e classifica

3-1 di Bonaventura, Sansone accorcia le distanze

Ad inizio ripresa primo cambio per Mihajlovic. Entra Svanberg ed esce Schouten. Il Milan, però, esce benissimo dagli spogliatoi e sigla il 3-1 con un bellissimo sinistro a giro di Bonaventura che infila Skorupski. Il centrocampista, rientrato recentemente da un lungo infortunio, è sempre più simbolo della rinascita rossonera. Non ci sta il Bologna che sfiora la rete del 3-2 con Poli. Bravo in questa occasione Donnarumma a difendere il primo palo concedendo solo l'angolo ai felsinei. A mezz'ora dal termine sfiora la doppietta Piatek. Percussione di Bennacer che serve il polacco. Il suo tiro a botta sicura, però, viene deviato in calcio d'angolo. Al 64' Mihajlovic passa al 4-2-4 sostituendo Dzemaili con Santander. Tutti avanti, dunque, per il Bologna alla ricerca di un disperato pareggio. Permangono, però, i problemi sotto porta dei rossoblu che sbagliano molto negli ultimi 20 metri. Al 70' cambio nel Milan. Esce un ottimo Bennacer ed entra Biglia. Al 78' altra sostituzione per Pioli che inserisce Paquetà per Bonaventura mentre Mihajlovic ultima le sostituzioni con Orsolini per Skov Olsen. All'81' proteste Bologna per un contatto tra Theo Hernandez ed Orsolini ma Chiffi fa proseguire il gioco ammonendo successivamente Santander per proteste. L'arbitro, però, viene richiamato al Var ed assegna il calcio di rigore ai felsinei. Dal dischetto Sansone batte Donnarumma riaprendo la partita a cinque minuti dal termine. Pioli inserisce forze fresche sostituendo Calhanoglu con Castillejo. Nonostante la forte spinta del Dall'Ara non succede più nulla ed il Milan sbanca Bologna volando a quota 20 punti in classifica. 

Caricamento...