Tuttosport.com

Il Genoa batte il Sassuolo: Nicola, buona la prima

0

I rossoblù, guidati dal nuovo tecnico, tornano al successo dopo 8 partite imponendosi 2-1 grazie ai gol di Criscito su rigore e Pandev: proteste ospiti per alcune decisioni dell'arbitro Irrati

Il Genoa batte il Sassuolo: Nicola, buona la prima
© LAPRESSE
domenica 5 gennaio 2020

GENOVA - Debutto vincente e fortunato per Davide Nicola alla guida del Genoa, che batte 2-1 il Sassuolo e torna alla vittoria dopo 8 partite, lasciando l'ultimo posto in classifica. Tra i rossoblù da segnalare anche il positivo ritorno tra i pali di Mattia Perin, appena rientrato in prestito dalla Juventus. Al 6’ il Sassuolo sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Traoré, parato in tuffo da Perin, che dimostra di essere tutt’altro che arrugginito (non giocava in campionato da metà aprile). La formazione di De Zerbi macina tanto gioco, ma è il Genoa a sbloccare il match su calcio di rigore, al 29’: Sanabria cade a terra su uno sgambetto, non poi così chiaro, di Obiang e l’arbitro Irrati concede la massima punizione. Capitan Criscito trasforma spiazzando Consigli. Passano quattro minuti e il Sassuolo pareggia proprio con Obiang, a conclusione di un’azione articolata che parte da destra verso il centro dell’area genoana: il tiro del centrocampista guineano inganna Perin anche grazie a una deviazione di Ankersen.

Genoa-Sassuolo, Pandev decide il match

Al 36’ il Genoa manca di poco il raddoppio con due conclusioni consecutive di Sturaro, parate entrambe da un bravissimo Consigli. Nella ripresa il match continua sulla falsariga del primo tempo, con un Sassuolo che fa più possesso di palla e un Genoa che comunque non rinuncia a giocare. Al 66’ Perin è bravissimo in uscita disperata di pugno su Traoré lanciato a rete. Al 75’ il nuovo entrato Djuricic segna per il Sassuolo, ma Irrati annulla grazie al Var per un tocco di mano dello stesso calciatore serbo, in occasione del precedente rimpallo su Criscito. All’86’ il Genoa raddoppia con Pandev, che realizza con un pizzico di fortuna: Consigli respinge la conclusione dell’attaccante macedone che, cadendo a terra, riesce a colpire ancora il pallone di testa, infilandolo in rete. Gli uomini del Sassuolo però protestano per un presunto fallo di Criscito su Berardi, nell'azione da cui è nata la ripartenza decisiva. All’89’ Consigli nega il gol a Favilli con un grande intervento. Nei sei minuti di recupero il forcing del Sassuolo è tambureggiante, ma Perin le prende tutte e il Genoa torna al successo dopo 8 gare di digiuno. Non mancheranno però polemiche per le decisioni di Irrati, sostenute comunque dal Var Di Paolo: il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi è infuriato.

GENOA-SASSUOLO, TABELLINO E STATISTICHE

Genoa Sassuolo

Caricamento...