Tuttosport.com

Serie A: Atalanta show, cinque gol al Parma. Milan, Ibrahimovic non basta

0

Gli uomini di Gasperini travolgono Kulusevski e compagni e rivedono Zapata. Lo svedese parte dalla panchina ed entra nella ripresa: sfiora il gol, inventa e gioca per i compagni, ma non trova la rete

Serie A: Atalanta show, cinque gol al Parma. Milan, Ibrahimovic non basta
lunedì 6 gennaio 2020

SERIE A - L'Atalanta regala un vero e proprio show: altra cinquina, altro 5-0 dopo quello rifilato al Milan. Il Parma non può nulla, neppure Kulusevski riesce a limitare i danni. Gomez apre le danze, poi Freuler, Gosens e la doppietta di Ilicic completano la goleada. Nota a parte: partecipa alla festa anche Zapata ritrova il campo che dopo 92 giorni. Nell'altra sfida del pomeriggio, Ibrahimovic non riesce a regalare la vittoria al Milan, che pareggia 0-0 contro una buona Sampdoria. Lo svedese parte dalla panchina, poi al 55' entra e suona la carica andando vicino al gol. I blucerchiati reggono e tengono il pari che porta i rossoneri a 22 punti in classifica e la Samp a 16. 

Milan-Sampdoria: il tabellino

Atalanta-Parma: il tabellino

Atalanta-Parma 5-0

Grande ritmo dell'Atalanta, il Parma prova a rispondere con coraggio ma si scopre offrendo il fianco alla velocità della Dea. All'11' il 'Papu' Gomez si presenta alla partita: riceve al limite, stop e mancino perfetto sotto la traversa per l'1-0. Ilicic sfida Sepe che gli impedisce di raddoppiare. Al 34' però Freuler non perdona: scambio centrale con Gomez e sinistro sporco che gonfia la rete per il 2-0. Parma in ginocchio, nemmeno Kulusevski riesce a dare la scossa. L'Atalanta è spietata e non accenna a fermarsi: al 44' cala il tris con Gosens che butta dentro con forza un pallone vagante. Nel secondo tempo non cambia il copione con i nerazzurri che spingono. Al 60' Ilicic firma il poker con un gran sinistro al volo che si insacca sotto l'incrocio, poi al 71' segna la "manita" dopo una serpentina meravigliosa. C'è gioia anche per Zapata che ritorna in campo dopo 92 giorni.

Milan-Sampdoria 0-0

Al Meazza i tifosi dividono lo sguardo: uno al campo, per vedere il Milan che non sfonda contro la Samp e che, al solito, fatica ad incidere, l'altro verso la panchina rossonera dove c'è Ibrahimovic con il giubbotto per tenersi caldo e le gambe accavallate in attesa del suo momento. Al 41', quando si alza per riscaldarsi, San Siro esplode in un boato e gli applausi si sprecano. Intanto, la Samp va in vantaggio ma il Var annulla per fuorigioco. Poi, al minuto 55, è il momento: Ibra entra, altra esplosione di tifo. Dentro anche Leao, fuori Piatek e Bonaventura. Il Milan soffre dietro, Gabbiadini si divora tre palle gol incredibili, su due delle quali è decisivo Donnarumma. Quando i rossoneri si buttano avanti, Ibahimovic mette paura ed inventa ad ogni pallone toccato: di testa va vicino al gol.

Serie A Milan Sampdoria atalanta parma

Caricamento...