Tuttosport.com

La Fiorentina torna alla vittoria. Manita Sampdoria!

0

Pezzella decide la sfida contro la Spal: nel finale debutta Cutrone. La squadra di Ranieri vince in rimonta contro il Brescia: 5-1 con doppietta di Quagliarella

La Fiorentina torna alla vittoria. Manita Sampdoria!
domenica 12 gennaio 2020

La Fiorentina torna alla vittoria (non lo faceva da ottobre) e lo fa con il suo capitano: Pezzella, con un colpo di testa, decide nel finale la sfida contro la Spal. Va benissimo alla Sampdoria: la squadra di Ranieri rifila la manita al Brescia in un trionfo arrivato in rimonta. Splendido protagonista di giornata Quagliarella, autore di una doppietta: primo gol su rigore, secondo con un pallonetto straordinario. 

Classifica Serie A

Fiorentina-Spal 1-0

I viola partono con il piede sull’acceleratore e vanno in gol con Boateng ma l’1-0 è subito annullato dal check del Var per il fuorigioco di Pezzella. La Spal si trova costretta a ringraziare Berisha (mura Castrovilli al 32’) e a “condannare” Felipe, che fallisce clamorosamente un facilissimo tap-in nel recupero del primo tempo in seguito al tiro-cross di Strefezza finito sul palo. Nella ripresa tocca subito a Vlahovic anche se è il solito Chiesa ad andare vicino al vantaggio: il numero 25 lascia il posto a Cutrone che al 75’ fa così il suo debutto con la maglia della Fiorentina. Un minuto più tardi l’occasione più grande della Spal: cucchiaio di Valoti e palla fuori di un nulla. Il Franchi esplode all’82’ con il colpo di testa vincente di Pezzella che sovrasta Igor e batte Berisha per l’1-0 finale.

Sampdoria-Brescia 5-1

Il Brescia passa al 12’ con Chancellor, la Samp è straordinaria a completare l’opera di reazione e a portarsi a fine primo tempo sul 2-1. Linetty (34’) pareggia approfittando dell’errore di Mateju, Jankto (45+3’) ribalta il risultato sfruttando con il piattone l’assist del centrocampista polacco. Quagliarella pericoloso a inizio ripresa, Balotelli lavora invece da rifinitore: Viviani calcia di prima intenzione il pallone regalatogli da SuperMario ma non trova lo specchio della porta (60’). La festa di Ranieri si concretizza al 69’ proprio con il capocannoniere dello scorso campionato che sigla il 3-1 su calcio di rigore dopo il fallo di mano di Mangraviti. Il poker è opera del neoentrato Caprari (77’), il 5-1 definitivo ancora di Quagliarella ed è spettacolare.

Caricamento...