Tuttosport.com

Verona-Genoa 2-1: decidono Verre e Zaccagni, Juric a -4 dall'Europa

0

L'Hellas ottiene la vittoria in rimonta con due gol nella ripresa dopo il vantaggio dei rossoblù con la rete di Sanabria nel primo tempo

Verona-Genoa 2-1: decidono Verre e Zaccagni, Juric a -4 dall'Europa
© LAPRESSE
domenica 12 gennaio 2020

VERONA - Il Verona in rimonta supera il Genoa per 2-1 al Bentegodi e consolida la sua classifica dopo il successo ottenuto domenica scorsa contro la Spal. Per i rossoblù invece in chiave salvezza una nuova battuta d'arresto, la prima per il tecnico Davide Nicola che aveva esordito sulla panchina dei Grifoni con la vittoria sul Sassuolo. Ospiti in vantaggio con Sanabria al 41' (che non andava a segno dal febbraio del 2019) ma nella ripresa gli scaligeri reagiscono e trovano prima il pari con Verre al 55' (Romero travolge nella propria area Zaccagni bravo ad anticipare il genoano) e dieci minuti dopo firmano la rete vittoria proprio con Zaccagni dopo una splendida azione corale. Il Verona a meno 4 dalla zona Europa League.

Verona-Genoa, tabellino e statistiche

La classifica di Serie A

Genoa in vantaggio con Sanabria

Juric si affida a Verre in attacco supportato da Zaccagni e Pessina sulla trequarti mentre Nicola risponde con la coppia offensiva formata da Pandev e Sanabria. Dopo l'inizio della partita con 15 minuti di ritardo per le linee del campo storte , è per il Verona la prima occasione dell'incontro con Lazovic che salta Ankersen in area di rigore e tira con il destro ma Perin è bravissimo a parare la conclusione. I padroni di casa spingono forte e prima ci provano con il calcio di punizione di Veloso dal limite e poi sfiorano il vantaggio con la mezza rovesciata di Pessina sul cross di Amrabat. Perin, però, è ancora decisivo e respinge. Al 41° il Genoa, dopo il tentativo dell'Hellas con il colpo di testa di Rrahmani su calcio d'angolo, sblocca la partita con la rete di Sanabria, bravo ad anticipare i difensori e battere Silvestri sul cross di Barreca. Senza minuti di recupero, il primo tempo si chiude con la formaziome rossoblù guidata da Nicola in vantaggio di un gol. 

Verre-Zaccagni, l'Hellas vince in rimonta

La ripresa inizia senza cambi ma con il cartellino giallo per Amrabat per un intervento a centrocampo su Sanabria. Tre minuti dopo arriva l'ammonizione anche per Pandev e la prima sostituzione per i rossoblù, con Behrami al posto di Schone. Al 54° minuto di gioco, c'è il pareggio del Verona con il calcio di rigore assegnato per il fallo di Romero su Zaccagni e trasformato da Verre. Nicola prova la carta Favilli, che entra in campo per Pandev, ma l'Hellas è più determinato e passa avanti con la rete di Zaccagni, che mette in porta sulla ribattuta di Perin dopo il tiro di Rrahmani, trova il primo gol in Serie A e ribalta l'incontro a favore della squadra di Juric. Il tecnico del Genoa effettua il terzo e ultimo cambio (dentro Agudelo, fuori Sanabria) e prova ad affacciarsi dalle parti di Silvestri, l'Hellas risponde in ripartenza. Nei minuti finali, con 4 di recupero, non ci sono grandi occasioni e il Verona porta a casa la vittoria ottenendo tre punti preziosi per la classifica, salendo momentaneamente all'ottavo posto nella graduatoria di Serie A a quota 25. Undicesima sconfitta, invece, per il Genoa che condivide la penultima posizione con il Brescia con 14 punti. 

Caricamento...