Tuttosport.com

Genoa-Lazio 2-3: Immobile da record, Inzaghi torna a -1 dalla Juve

0

Marusic apre le marcature dopo 1' e 40'', quindi il 27° centro del bomber campano (51'), il bellissimo 1-2 di Cassata (57') ed il tris di Cataldi su punizione (71'). Nel finale chiude il tabellino il rigore trasformato da Criscito (90')

Genoa-Lazio 2-3: Immobile da record, Inzaghi torna a -1 dalla Juve
© PEGASO NEWSPORT
domenica 23 febbraio 2020

GENOVA - Dopo il successo contro l'Inter, la Lazio prosegue la propria marcia espugnando 3-2 il Luigi Ferraris grazie al gol-lampo di Marusic (ad un minuto e quaranta secondi dal via), al raddoppio del solito Ciro Immobile (che eguaglia il record di Angelillo con 27 gol in 25 giornate) e, dopo la prodezza balistica di Cassata, al tris su punizione di Danilo Cataldi. Chiude il tabellino il sigillo dagli undici metri di Criscito. I rossoblù, che hanno colpito un palo nella prima frazione con Favilli ed hanno chiesto a gran voce un calcio di rigore sul punteggio di 2-1, restano al terzultimo posto della classifica, i biancocelesti salgono invece a 59 a -1 dalla Juventus capolista.

Genoa-Lazio, tabellino e statistiche

La classifica di Serie A

Genoa-Lazio, le scelte di Inzaghi e Nicola

La Lazio è chiamata a rispondere alla Juventus, vittoriosa ieri al Mazza di Ferrara con la Spal, per restare in scia, a -1 dalla vetta della classifica. La fondamentale trasferta del Ferraris contro il Genoa è inaugurata da una pessima notizia per Simone InzaghiFrancesco Acerbi si arrende nel riscaldamento per un problema al polpaccio che lo aveva limitato anche in allenamento nei giorni scorsi, al suo posto Vavro, alla prima da titolare in stagione, affiancato nel pacchetto arretrato a protezione di Strakosha da Patric RaduJony sostituisce l'infortunato Lulic sulla corsia mancina, Marusic vince il ballottaggio con Lazzari su quella opposta, confermatissimo il terzetto Milinkovic-Savic, Leiva Luis Alberto dietro al tandem offensivo composto da Caicedo e dall'ex di turno Ciro Immobile. In casa Grifone, terzultimo in classifica ma reduce da due vittorie consecutive, Nicola deve far fronte alle assenze di Radovanovic e Sturaro, optando per Schone in cabina di regia e Cassata-Behrami mezzali. In attacco Sanabria e Favilli preferiti a Destro, Pandev e Iago Falque.

Genoa-Lazio 0-1: gol-lampo di Marusic

Pronti, via e la Lazio passa in vantaggio: Caicedo fa da sponda per Marusic, l'esterno montenegrino è un mix di tecnica e potenza e, dopo aver costretto alla resa la pur tenace pressione di Masiello Soumaoro, batte Perin con un tiro violento che colpisce in pieno la parte interna della traversa prima di gonfiare la rete. Il cronometro segna un minuto e quaranta secondi: è il terzo gol più veloce di questo campionato dopo quelli di Lautaro Martinez al Sassuolo e di Kulusevski al Torino. L'ex portiere della Juventus è decisivo sul gigante ecuadoriano al 14', quindi Genoa ad un passo dal pareggio con l'altra accoppiata dal passato bianconero Favilli-Cassata: la zuccata della punta sbatte contro il palo, al talentuoso centrocampista non riesce invece la girata col destro. I padroni di casa crescono d'intensità e la Lazio si arrocca a protezione del risultato, rischiando al 38' sul tocco sotto porta di Ankersen e tre minuti più tardi sul tentativo di Favilli, sul quale si supera Strakosha.

Immobile-Cassata-Cataldi-Criscito: Genoa-Lazio 2-3

I 22 in campo cambiano marcia nella ripresa, che si gioca a ritmi elevatissimi sin dalle prime battute. I tentativi-lampo di Immobile Luis Alberto fanno da prologo al raddoppio, ancora una volta a firma del capocannoniere di questa Serie A: la difesa rossoblù mura Caicedo ed il bomber campano calcia un rasoterra dal limite che fredda l'incolpevole Perin (51'). È il suo 27° gol stagionale in campionato dopo 25 giornate, eguagliato il record di Antonio Angelillo che durava dal 1958/59. Simone Inzaghi opera un doppio cambio, Correa Cataldi per Caicedo Leiva, ma il Genoa riapre immediatamente il match con un'autentica perla di Cassata (57'): Ankersen serve l'ex canterano della Juve che calcia a giro dal limite con una traiettoria perfetta che non lascia scampo a StrakoshaNicola inserisce l'ex Pandev Iago Falque in luogo di Ankersen Favilli, Inzaghi risponde con Lazzari per Jony. Veementi proteste genoane al 67' per un tocco col braccio di Cataldi nella propria area non sanzionato dall'arbitro Maresca, il prodotto del vivaio biancoceleste chiude quindi i conti quattro giri di lancetta più tardi con un calcio di punizione magistrale. L'ingresso di Mattia Destro per Sanabria, la doppia risposta di Perin Correa (78' e 80') ed il gol di Criscito su rigore al 90', concesso per un fallo di mano di Lazzari, sono le ultime emozioni della partita. La Lazio sale a quota 59 punti in classifica (-1 dalla Juve), i rossoblù restano fermi a 22.

Genoa Lazio Serie A marusic Immobile Cataldi cassata Criscito

Caricamento...