Tuttosport.com

Coronavirus, Spadafora e quel divieto che fa infuriare Lotito

0

Le decisioni del Governo potrebbero bloccare il piano della Lazio di tornare agli allenamenti da lunedì

Coronavirus, Spadafora e quel divieto che fa infuriare Lotito
© www.imagephotoagency.it
mercoledì 18 marzo 2020

TORINO - "Ritengo che la Serie A possa riprendere a giocare il 3 maggio, almeno questo è quello che speriamo. Valuteramo poi se a porte aperte o porte chiuse, dipendera' dalla situazione". Lo ha detto il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, intervistato dal TG1. "Poi ci saranno le competizioni europee - ha aggiunto - che si incroceranno col nuovo calendario".

Gravina: “Serie A? Potremmo ricorrere a playoff e playout”

"Possibile divieto di qualsiasi attività sportiva all'aperto"

"Nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione anche la possibilità di un divieto completo delle attività sportive all'aperto" ha detto il ministro per le politiche giovanili e lo sport. "Quando abbiamo lasciato questa opportunità lo abbiamo fatto perché la comunità medico-scientifica ci chiedeva di lasciare la possibilità a molte persone di poter correre anche per altre patologie generali - ha precisato Spadafora - Ma l'appello era quello di stare a casa: se non viene ascoltato saremo costretti anche a porre un divieto assoluto".

Con il divieto salta il piano Lazio: Lotito furioso

Se dovesse arrivare il divieto, salterebbe tutto il piano della Lazio di tornare al lavoro prima del tempo. Dopo le invettive di Diaconale sul blocco del campionato ingiusto, subito fatte passare per parole personali invece che del "responsabile della comunicazione della Società Sportiva Lazio e portavoce del presidente Claudio Lotito", la mossa del presidente del club biancoceleste era di far tornare tutti ad allenarsi da lunedì, andando di nuovo in controtendenza rispetto alla situazione attuale del calcio, dello sport e del paese. Con le attuali direttive governative infatti l'idea di Lotito era di far allenare giocatori a gruppi, in momenti diversi della giornata, mantenendo le distanze in campo e negli spogliatoi, per poi sanificare tutti i locali con la sua compagnia di pulizie. Un tentativo che andrebbe in fumo se il governo mettesse uno stop definitivo alle attività all'aria aperta, rendendo Lotito furioso.

Coronavirus Serie A

Caricamento...