Lecce-Lazio 2-1: Lucioni e Gabriel decisivi, altro passo falso di Inzaghi

0

I biancocelesti passano in vantaggio con Caicedo ma la formazione di Liverani riesce a ribaltare il risultato con il gol del difensore dopo il pari di Babacar. Incredibile espulsione di Patric nel finale

Lecce-Lazio 2-1: Lucioni e Gabriel decisivi, altro passo falso di Inzaghi
© LAPRESSE
martedì 7 luglio 2020

LECCE - Clamorosa sconfitta della Lazio sul campo del Lecce. Altro ko per la formazione di Simone Inzaghi dopo la sconfitta casalinga con il Milan: i biancocelesti si fermano anche allo stadio Via del Mare e rimangono a quota 68, a -7 dalla Juve capolista e impegnata contro il Milan. A Lecce, finisce 2-1 per la formazione di Liverani che riesce a trovare un successo in rimonta dopo una lunga serie di sconfitte e sale momentaneamente al quartultimo posto con 28 punti. La Lazio era passata in vantaggio dopo appena 5 minuti di gioco con Caicedo ma i padroni di casa hanno ribaltato il risultato. Pareggio di Babacar al 30' e poi, dopo il rigore sbagliato da Mancosu nei minuti di recupero del primo tempo,  il gol decisivo di Lucioni per il definitivo 2-1 a inizio ripresa. Nel finale i miracoli di Gabriel e l'incredibile espulsione di Patric per un morso sul braccio di Donati. 

Lecce-Lazio: curiosità e statistiche

Sblocca Caicedo, pari Babacar. Mancosu sbaglia un rigore

Liverani affronta i biancocelesti con il 4-3-2-1 con Babacar unica punta e Falco e Saponara a supporto sulla trequarti. Inzaghi risponde con il solito 3-5-2 con Immobile-Caicedo come coppia d'attacco. L'inizio dell'incontro regala subito emozioni: Mancosu trova un gran gol al 2' minuto di gioco ma la rete viene annullata dall'intervento del Var per il controllo di braccio del centrocampista sul passaggio di Saponara. Dopo tre minuti, la Lazio passa in vantaggio sfruttando un clamoroso errore di Gabriel. Il portiere del Lecce, sul pressing di Immobile, regala il pallone a Parolo, para la conclusione del capitano biancoceleste e poi non può niente sul tiro a colpo di sicuro di Caicedo, che sblocca l'incontro. La squadra di Liverani non reagisce e gli ospiti provano subito a raddoppiare con alcune iniziative di Immobile con Luis Alberto e Caicedo. I padroni di casa ci provano con un pericoloso tiro da fuori di Calderoni e alla mezz'ora trovano il pareggio con Babacar, bravissimo di testa sul cross di Falco dalla destra. La partita è molto viva anche nei minuti finali del primo tempo: prima, al 37', le proteste della Lazio per un tocco di Falco in area di rigore, poi nei minuti di recupero il calcio di rigore a favore dei padroni di casa per il fallo di mano di Patric sul tentativo di cross di Calderoni. Dagli undici metri, però, Mancosu sbaglia calciando sopra la traversa. Primo errore dal dischetto in stagione per il giallorosso. Si va all'intervallo sull'1-1.

La classifica di Serie A

Segna Lucioni a inizio ripresa, Lazio ko

A inizio ripresa Simone Inzaghi decide di inseire Luiz Felipe, Lukaku e Milinkovic-Savic per Radu, Jony e Leiva. Il Lecce sembra rientrato in campo più determinato ed è subito pericoloso con Mancosu, che prova a farsi perdonare e guadagna un calcio d'angolo al 47'. Sul corner, Lucioni anticipa tutti e porta in vantaggio la squadra di casa. Al 52' Liverani è costretto al primo cambio: dentro Majer per Babacar. La Lazio prova a reagire allo svantaggio e attacca a testa bassa, ottenendo sopratutto occasioni da calcio d'angolo. Proprio da un tiro dalla bandierina arriva la chance per Milinkovic-Savic che non riesce a mettere dentro da posizione ravvicinata. Altro cambio nel Lecce con Farias al posto di Saponara. A venti minuti dal temrine grande occasione per i biancocelesti, vicini al pareggio, ma Petriccioni salva sulla linea sul tentativo di Luiz Felipe sugli sviluppi di un corner. Inzaghi prova anche la carta Cataldi, per Parolo, ma il Lecce si difende bene e rimane chiuso nella propria metà campo, oltre ad una doppia occasione creata da Mancosu e Majer con i salvataggi decisivi prima di Strakosha e poi di Acerbi. Nella parte finale della partita, altre emozioni, con Gabriel protagonista. Il portiere del Lecce salva tutto: prima è fantastico sul colpo di testa di Adekanye da pochissimi passi e poi al 99' fa una parata sensazionale su Milinkovic-Savic, negando il pari alla Lazio e regalando il successo ai giallorossi. Da segnalare, l'espulsione di Patric nei minuti di recupero per un morso al braccio di Donati prima di un calcio d'angolo. La Lazio di Inzaghi si ferma ancora, il Lecce di Liverani ritrova il successo. 

Caricamento...