Udinese-Parma 3-2: Pussetto decisivo nella prima vittoria di Gotti

Il timbro dell’argentino nel finale decide la partita della Dacia Arena: la squadra di Liverani, decimata dal Covid, in gol con Hernani e Karamoh

© LAPRESSE

Il 3-2 della Dacia Arena contro il Parma regala all'Udinese i primi tre punti di questo campionato. I gialloblù, limitati dalle sette positività al Covid, l’ultima delle quali arrivata a inizio pomeriggio, hanno mostrato a tratti un buon gioco, poi hanno pagato i tanti errori individuali. Hernani e Samir nella prima frazione, l’autogol di Iacoponi e Karamoh nella ripresa, poi a ridosso del recupero il destro vincente di Pussetto che ha portato Gotti al primo sorriso. Va male a Liverani, che subisce un battuta d’arresto dopo la vittoria contro il Verona e dovrà continuare a fare i conti con le situazioni extra-campo della propria squadra. 

Pussetto, ritorno da favola: decide Udinese-Parma all'88'!
Guarda la gallery
Pussetto, ritorno da favola: decide Udinese-Parma all'88'!

Prima Hernani, poi Samir

A tratti il Parma, a tratti l’Udinese. Le prime vere occasioni alla Dacia Arena sono di marca bianconera, con Samir e Okaka che vanno subito a un passo dal gol: il difensore lo fa sovrastando Laurini di testa, l’attaccante intimorendo Sepe sul suggerimento di De Paul. La squadra di Liverani rialza il proprio baricentro, facendosi notare con la conclusione di Kucka dalla lunga distanza. Intorno alla mezz’ora il botta e risposta che decreta il risultato dei 45 minuti iniziali: Hernani porta a casa la seconda rete stagionale (26’) e Samir si rifà trovando la zuccata vincente da calcio d’angolo (28’). Finale movimentato con tante opportunità, il Parma si salva sul colpo di testa di Okaka e ter Avest anticipa in modo miracoloso Kurtic.

Il 3-2 è di Pussetto

Non una partita eccezionale dal punto di vista tecnico. Tanti gli errori individuali da una parte e dell’altra, a cominciare da quello di Hernani che si vede negata la doppietta personale e da quello, ancora più clamoroso, di Kurtic che regala a Pereyra la palla del 2-1 dell’Udinese, deviata in rete in modo del tutto sfortunato da Iacoponi (52’). Disattenzioni anche in casa Udinese, sopratutto quando il cross tagliato di Pezzella dalla sinistra taglia l’intera area e permette a Karamoh di piazzare facilmente il 2-2 al 70’. Nell’ultimo quarto d’ora Gotti si gioca le carte Deulofeu e Forestieri, ma è Pussetto a ridosso del recupero a pietrificare Sepe per il definitivo 3-2.

Da non perdere

Udinese-Parma

Commenti