Juve-Atalanta 1-1: Freuler risponde a Chiesa, Gollini para un rigore a Ronaldo

Potevano vincerla entrambe, tanto è vero che i portieri sono i migliori in campo, e il pari finale è comunque la conferma di due verità: la squadra di Pirlo è lontana dalla compiutezza che serve per assaltare da subito la vetta del campionato, quella di Gasperini è un muro impossibile da buttare giù

Juve-Atalanta 1-1: Freuler risponde a Chiesa, Gollini para un rigore a Ronaldo© Juventus FC via Getty Images

TORINO - Il pareggio tra Juventus e Atalanta non soddisfa i bianconeri all’inseguimento del Milan. Ma lascia un po’ di amarezza anche ai nerazzurri, ancora una volta tutt’altro che arrendevoli a casa dei campioni d’Italia dopo la lezione di calcio impartita l’11 luglio quando solo un doppio rigore di Ronaldo evitò la sconfitta ai sarriani. Potevano vincerla entrambe, tanto è vero che i portieri sono i migliori in campo, e l’1-1 finale è comunque la conferma di due verità: la Juve è lontana dalla compiutezza che serve per assaltare da subito la vetta del campionato, l’Atalanta è un muro impossibile da buttare giù.

Show tra Juve e Atalanta: Gollini ipnotizza Ronaldo, super gol di Chiesa e Freuler
Guarda la gallery
Show tra Juve e Atalanta: Gollini ipnotizza Ronaldo, super gol di Chiesa e Freuler

AZIONI E REAZIONI - Pirlo ne cambia tre rispetto alla partita di domenica a Genova: Danilo per Alex Sandro, Arthur al posto di Rabiot e Morata in luogo di Dybala che, assieme a Gomez sull’altro fronte, si accomoda in panchina. Gasperini, a parte Toloi, conferma l’undici ha battuto la Fiorentina. Fino al gol dell’1-0 di Chiesa sono le due difese a dominare la scena: attacchi silenziati e aggressività a mille da parte di entrambe. Morata, stretto fra Romero e Palomino, preferisce il primo quale avversario da beffare in velocità: è di Alvarito l’assist a Ronaldo che, però, la mette in curva. Si procede a fiammate ed è la Juve a farsi pericolosa, come quando l’ubiquo McKennie innesca ancora Morata che triangola fortunosamente con Cristiano e poi di tacco, con Gollini fuori uso, mette il pallone incredibilmente fuori credendo di essere in fuorigioco. L’Atalanta cerca la reazione, ma i campioni d’Italia hanno De Ligt, una barriera incrollabile al cospetto di Zapata. Prima svolta a metà tempo: Pirlo perde Arthur che prende una botta e si dispera, tanto da essere portato a spalla fuori dal campo. Entra Rabiot per una Juve teoricamente più dinamica. L’equilibrio s’infrange su uno straordinario destro di Chiesa, servito da Bentancur (bravo in pressione e nei recuperi difensivi), dalla distanza: 1-0 e primo gol dell’ex Fiorentina in campionato. A quel punto però la Juve esce dal match e l’Atalanta comincia a prendere campo. La reazione bergamasca, fin lì poco perforante nei prevedibili sfondamenti di Hateboer e Gosens sugli esterni (meglio i mediani Freuler, gol a parte, e De Roon), si concretizza con un tocco di sinistro di Zapata, fermato da Szczesny, e poi con un duplice tentativo di Malinovskyi che soprattutto su punizione obbliga il polacco alla deviazione in angolo.

NO RONALDO, NO JUVE - Il secondo tempo comincia con l’ennesima combinazione sull’asse McKennie-Morata, ma lo spagnolo centra il volto di Gollini. Partita anche duretta, con interventi al limite, poi Gasperini decide che è il caso di riporre le ruggini in un cassetto e inserisce il Papu Gomez, che sostituisce Pessina e si prende la fascia di capitano. L’1-1 è lì, basta che la Juve indugi, Rabiot scivoli e subisca la pressione insistita di Freuler. Lo svizzero scarica un destro che s’abbassa all’ultimo e non dà scampo a Szczesny. Sale la tensione, Romero (già ammonito) e De Roon (autore di un intervento da cartellino arancione su Cuadrado) rischiano, poi il dubbio fallo da rigore fischiato da Doveri a Hateboer su Chiesa esacerba gli animi. Ma ecco la sorpresa, perché Gollini blocca il destro rasoterra di Ronaldo. CR7 angola leggermente il tiro e sbaglia il suo quarto rigore da juventino (il secondo parato dopo la prodezza di Sorrentino in Juve-Chievo del gennaio 2019). Per Gollini, invece, è la prima prodezza. Pochi secondi e il portiere dell’Atalanta concede il bis miracoleggiando da terra su Morata. Gasperini mette dentro Muriel e Miranchuk, altre forze fresche; Pirlo risponde con Alex Sandro per Chiesa, e Cuadrado alto. Nel mezzo è Szczesny a tener viva la Juve evitando il 2-1 di Romero (poi altro show sul Papu), poco dopo Gollini fa il Garella e respinge il rasoterra di Danilo. Finale da brividi, Dybala sostituisce Morata, però l’1-1 resiste.

JUVE-ATALANTA, TABELLINO E STATISTICHE

Tuttosport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci Buoni Amazon!

Serie A, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...