Torino-Verona 1-1: Bremer salva Giampaolo

Sblocca la partita un gol di Dimarco, all'84' arriva il pari del difensore granata

Torino-Verona 1-1: Bremer salva Giampaolo© Getty Images

Può essere letto come un punticino che che non scalda, o come un punto pieno che almeno consente ai granata di agganciare il Parma a quota 12, quello ottenuto dal Toro in casa contro il Verona. Che si conferma avversaria estremamente antipatica da affrontare, e che torna a casa con la serenità di chi ha 13 punti di vantaggio sul terzultimo posto e vede il sesto (occupato dall’Atalanta) appena quattro lunghezze più avanti.

Toro, solo un tiro in porta nei primi 45'

Rispetto alla gara di Parma la scelta di Giampaolo per il ruolo di spalla di Belotti cade su Gojak, con Murru che a sinistra prende il posto di Rodriguez. Nel Verona dopo sei gare ai box torna Kalinic in posizione di centravanti, con Zaccagni e Barak alle sue spalle. Che la gara per i granata sarebbe stata ostica lo si sapeva, ma anche il Verona trova difficoltà a sviluppare l’azione al cospetto di un Toro che accresce le sicurezze difensive, attraverso il mantenimento della difesa a tre. Ermetica al netto di una girata strozzata da Kalinic (il croato uscirà all’11’ della ripresa per Di Carmine) e di un paio di palloni semplici da giocare, eppure consegnati ai gialloblù da Lyanco. A conti fatti le situazioni pericolose nei primi 45’ sono create dal Toro, ma vengono sciupate per mancanza di lucidità ed errori tecnici anche banali. Un paio, evidenti, sono commessi da Rincon che si fa rimpallare la conclusione pur avendo in un caso un paio di compagni ma soprattutto Belotti, e nell’altro Linetty e Gojak piazzati meglio per la conclusione. E così all’interno di una prima frazione spigolosa, combattuta e poco ariosa, da parte granata si registra un solo tiro in porta, scoccato dal Gallo con il sinistro, ma con poca forza, al 16’.

Slocca Dimarco, pareggia Bremer

La ripresa si apre con Izzo vicino al terzo gol consecutivo, dopo quelli segnati a Napoli a Parma: al 6’ vede il suo colpo di testa rimpallato da Dimarco, quindi il pallone gli torna sul sinistro, ma la conclusione è appena larga. Ancora Toro al 21’: Belotti lavora palla sulla sinistra, tocca per Linetty che appoggia in area per Lukic, la girata del serbo è pronta e sfila per centimetri fuori dal palo destro della porta di Silvestri. A rompere l’equilibrio è però il Verona, grazie a una giocata stellare che ha per protagonisti Zaccagni e Dimarco: il pallone calciato dal trequartista è golosissimo, e viene sparato al volo da Dimarco (al primo gol in campionato) dal limite dell’area. Il pallone, calciato in diagonale, termina nell’incrocio opposto con Sirigu incolpevole. I granata invertono i fattori, e questa volta riescono a recuperare con pieno merito. Verdi, subentrato a un Gojak che non sfrutta l’occasione concessagli da Giampaolo, taglia un lancio di 40 metri che Faraoni legge male e rimpalla con la coscia, il più lesto a fondarsi sul pallone è Bremer che fissa l’1-1 (39’ st). Il Toro sabato sera sarà di scena a San Siro contro il Milan, per il Verona ripartenza al Bentegodi domenica contro il Crotone.

TABELLINO E STATISTICHE

Bremer salva il Torino, al Verona non basta la magia di Dimarco
Guarda la gallery
Bremer salva il Torino, al Verona non basta la magia di Dimarco

 

 

Serie A, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti