Roma-Udinese 1-0: Abraham decisivo. Pellegrini espulso, salta il derby

L'ex Chelsea firma il successo dei giallorossi sui friulani di Gotti. Brividi nel finale, ma l'Olimpico e Mourinho possono esultare. Nel primo tempo Mkhitaryan e Zaniolo colpiscono il palo

Roma-Udinese 1-0: Abraham decisivo. Pellegrini espulso, salta il derby© Bartoletti

ROMA - Torna a vincere la Roma di José Mourinho. Dopo il ko per 3-2 contro il Verona, i giallorossi battono 1-0 l'Udinese grazie al gol nel finale del primo tempo di Abraham. Seconda sconfitta consecutiva per i friulani, che ci provano nella ripresa ma non riescono a battere Rui Patricio. Al 90' secondo giallo, e dunque espulsione, per Lorenzo Pellegrini, che saltà così il derby contro la Lazio in programma domenica alle 18. Roma a quota 12 e quarta in classifica.

Roma-Udinese 1-0: tabellino e statistiche

Roma-Udinese: le scelte di Mourinho e Gotti

Per Mourinho un solo cambio rispetto all'11 mandato in campo dal 1' a Verona: torna tra i titolari l'armeno Mkhitaryan - contro gli scaligeri il portoghese gli aveva preferito Shomurodov -. I giallorossi, dunque, si schierano con il solito 4-2-3-1: Rui Patricio tra i pali, Karsdorp e Calafiori - Mourinho ha speso parole importanti su di lui nella conferenza stampa della vigilia - sulle fasce, Mancini e Ibanez centrali. Veretout e Cristante fanno da schermo davanti alla difesa mentre il tridente alle spalle di Abraham, unica punta, è composto da Zaniolo, Lorenzo Pellegrini - già tre gol in campionato per lui - e Mkhitaryan. Gotti risponde con un 3-5-2. Due i cambi rispetto a lunedì, quando i friulani sono caduti in casa contro il Napoli per 4-0: Makengo e Udogie al posto di Arslan e Stryger Larsen. Per il resto davanti a Silvestri ci sono Becao, Nuytinck e Samir, Molina e Udogie sono i quinti, con Pereyra e Walace mezzali e Makengo in mezzo. Il reparto offensivo bianconero è affidato ancora a Deulofeu e Pussetto. 

Roma sfortunata: Mkhitaryan e Zaniolo colpiscono il palo

Abraham canta l'inno della Roma prima del fischio d'inizio. Una novità voluta da Mourinho, che ha chiesto di far partire la musica solo quando le squadre sono in campo e non ancora nel tunnel degli spogliatoi. Poi Rapuano apre le ostilità e il pallone inizia a rotolare sul prato all'Olimpico. I giallorossi vogliono riscattarsi dopo il ko contro l'Hellas a Verona - prima sconfitta da allenatore della Roma per lo Special One -, partono con il piede sull'acceleratore e dopo 4' hanno già collezionato due corner: Mkhitaryan prima calcia alto, poi colpisce il quarto legno della stagione giallorossa. L'Udinese non riesce ad uscire mentre i padroni di casa vanno altre due volte dalla bandierina. Al 7' altro palo: Zaniolo, da posizione ravvicinata, raccoglie la spizzata di Cristante ma la porzione di porta è strettissima e la sfera sbatte ancora sul montante. La squadra di Gotti prende lentamente le misure agli avversari e tenta qualche sortita offensiva. Al 28' lancio lungo di Nuytinck, controllo da scuola calcio di Pussetto e pallonetto con Rui Patricio in uscita. La sfera finisce fuori mentre il guardalinee alza la bandierina e segnala l'offside dell'attaccante argentino. Pochi minuti dopo Walace si becca il primo giallo della partita per aver allontanato il pallone dopo che il direttore di gara aveva segnalato un fallo sulla trequarti a favore dei padroni di casa.

La Roma torna a vincere grazie ad Abraham. Mourinho è quarto
Guarda la gallery
La Roma torna a vincere grazie ad Abraham. Mourinho è quarto

La sblocca Abraham

Tra il 35' e il 36' succede di tutto: prima Pussetto non arriva per un soffio sul cross basso di Pereyra, imbeccato perfettamente da Molina, sul prosieguo dell'azione, con la Roma in 10 - Mancini era fuori per un colpo alla testa che gli ha procurato un'abbondante fuoriuscita di sangue -, grandissima sgroppata di Calafiori che con caparbietà supera l'avversario e serve Abraham. L'ex Chelsea non può fare altro che spingere il pallone in rete e far partire l'esultanza dei tifosi sugli spalti. Secondo gol in campionato - terzo complessivo, è andato a segno anche nel 5-1 al CSKA Sofia in Conference League - per l'attaccante inglese che aveva già timbrato il cartellino nella vittoriosa trasferta contro la Salernitana (4-0). L'Udinese non si abbatte e al 41' sfiora il pari: Pereyra calcia, Rui Patricio para, Pussetto è pronto a ribadire in rete di testa ma l'intervento di Mancini è miracoloso e vale quanto un gol: anticipa l'avversario e mette in corner. I primi 45' si chiudono così, con la Roma in vantaggio grazie al gol di Abraham.

La Roma soffre ma resiste. Pellegrini espulso, salta il derby

Nessun cambio a inizio secondo tempo, si riparte con gli stessi 22 interpreti. La prima emozione della ripresa la regala il numero nove dei giallorossi, protagonista di una bellissima giocata di tacco nei pressi della bandierina del calcio d'angolo. Poi arriva il primo giallo anche per la Roma, se lo becca Lorenzo Pellegrini, che ferma con un fallo tattico Pussetto. Al 61' l'Udinese va vicinissima al pari: bello scambio Makengo-Udogie, il numero 13 apre troppo e la palla va fuori. Gotti prova a scuotere i suoi e richiama in panchina Pussetto e Molina, dentro Beto e Soppy. Roma disordinata e poco precisa, gli ospiti ci credono. Nel giro di un minuto arrivano altri due gialli per i padroni di casa all'indirizzo di Cristante e Calafiori, con quest'ultimo che ferma con le cattive il neo entrato Soppy. Il numero 93 entra subito nel vivo del match e al 69' spara alto dopo aver superato in dribbling un avversario. L'effervescenza di Soppy preoccupa Mourinho, che richiama in panchina Calafiori e mette dentro Smalling. La Roma è in bambola: Pereyra calcia da posizione defilata, ci vuole un super intervento di Rui Patricio per impedire il pareggio ai friulani. Poi è la volta di El Shaarawy che prende il posto di uno stanchissimo Zaniolo. Gotti tenta il tutto per tutto e mette dentro forze fresche: dentro Stryger Larsen e Samardzic, fuori Udogie e Nuytinck. Mourinho, invece, richiama in panchina l'autore del gol Abraham, in debito di ossigeno, e getta nella mischia Shomurodov. Al 90' colpo di scena: Pellegrini, già ammonito, sbraccia e viene sanzionato con il secondo giallo. Salta così il derby di domenica alle 18 contro la Lazio. Nel recupero l'Udinese ci prova, ma finisce 1-0. La Roma fa quattro su cinque e affronta la stracittadina da quarta in classifica, a una lunghezza dalle due milanesi e a -3 dal Napoli si Spalletti primo a punteggio pieno. 

Classifica Serie A

Serie A, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...